Carosello di varietà - Anna Magnani Renato RascelUn pittore regala alla propria figlia per il suo diciottesimo compleanno, un apparecchio televisivo. Poi invita alla prima visione di uno spettacolo di varietà l’artista Spadaro, il quale, tra un numero e l’altro, canta qualche canzone.
Lo spettacolo consiste in una serie di brani cinematografici riproducenti scene, sequenze, sketches tratti da riviste, da numeri di café-chantant.
Si finge che le cinematografie vengano trasmesse dall’apparecchio televisivo. Si susseguono quindi sullo schermo noti artisti del varietà, della rivista e del cinema: da Ettore Petrolini, ai fratelli Bonos, da Renato Rascel a Wanda Osiris, da Totò ad Anna Magnani.

 

GENERE: Musicale
ANNO: 1955
REGIA: Aldo Bonaldi, Aldo Quinti

ATTORI: Totò , Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Erminio Macario, Wanda Osiris, Ettore Petrolini, Josephine Baker, Clelia Matania, Ottavio Spadaro, i fratelli Bonos.

PRODUZIONE: BOQUI’ FILM
DISTRIBUZIONE: BOQUI’ FILM
PAESE: Italia
DURATA: 98 Min

Una lampada alla finestra - Gino Talamo Anna MagnaniUn anziano collezionista (Ruggero Ruggeri) di gioielli antichi, accusa il proprio figlio (Paolo Viero), che conduce una vita dissoluta, di aver rubato un prezioso oggetto per pagarsi un debito di gioco. Il giovane, angosciato dal sospetto del padre, sale in macchina ma poco dopo si schianta contro un ostacolo e muore. Il padre, distrutto dal dolore, viene inoltre a sapere che il figlio non aveva alcuna colpa e, affranto, comincia a dar segni di squilibrio mentale: credendo che il figlio farà presto ritorno a casa, tutte le notti espone una lampada alla finestra della villa in cui vive assieme alla figlia (Laura Solari).
Della situazione approfittano Max (Luigi Pavese) e la sua amante Ivana (Anna Magnani) che per rubare la ricca collezione di gioielli si servono di un loro amico, che il vecchio collezionista scambia per il figlio tornato. Ma il giovane non sta più al gioco quando si innamora della sorella del defunto. E preferisce chiedere al finto padre il permesso di andarsene.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1940
REGIA: Gino Talamo

ATTORI: Luigi Almirante, Nerio Bernardi, Danilo Calamai, Tina Lattanzi, Guido Lazzarini, Anna Magnani, Guido Montero, Luigi Pavese, Ruggero Ruggeri, Laura Solari, Paolo Viero, Eugenia Zaerska, Osvaldo Valenti

SOGGETTO: Gino Caprioli
SCENEGGIATURA: Vincenzo Tieri
FOTOGRAFIA: Goffredo Bellisario
MUSICHE: Ezio Carabella
PRODUZIONE: ADOLFO SANSONI PER L’EUROPA FILM
DISTRIBUZIONE: EUROPA FILM
PAESE: Italia
DURATA: 84 Min

Il fiore sotto gli occhi - Anna Magnani Guido BrignoneSilvio (Claudio Gora), professore di ginnasio, vive con la moglie Giovanna (Mariella Lotti) in una piccola città.
Viene a sapere dell’arrivo della compagnia di commedie musicali di Maria Comasco (Anna Magnani), una sua antica fiamma, e la va a trovare. I due decidono di passare qualche giorno assieme. Silvio per stornare i sospetti della moglie, le propone di alloggiare nello stesso albergo di Stresa fingendo di non conoscersi.
Mentre Silvio è in compagnia di Maria, la moglie è corteggiata dal maturo editore Sanna (Luigi Cimara). Quando viene il momento di tornare a casa Giovanna si rifiuta. Silvio teme che tra i due vi sia qualcosa di serio e decide di raccontarle la verità. Sarà proprio Sanna a farli riappacificare.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1944
REGIA: Guido Brignone

ATTORI: Claudio Gora, Mariella Lotti, Luigi Cimara, Paolo Stoppa, Fioretta Dolfi, Amelia Chellini, Guglielmo Barnabò, Oreste Bilancia, Arturo Bragaglia, Giacinto Molteni, Armando Migliari, Lea Migliorini, Giuseppe Porelli, Lydia Johnson, Anna Magnani, Harry Feist, Guido Verdiani, Liselotte Von Grey, Vera Worth, Giuseppe Pierozzi, Pina Renzi, Filippo Scelzo, Marcella Rovena, Nietta Zocchi, Nicola Maldacea, Mercedes Brignone

SOGGETTO: Fausto Maria Martini
SCENEGGIATURA:
Gherardo Gherardi, Giorgio Pastina
FOTOGRAFIA: Mario Craveri
MONTAGGIO: Vincenzo Zampi
MUSICHE: Gino Filippini
PRODUZIONE: GENARLICINE – ICAR
DISTRIBUZIONE: GENERALCINE
PAESE: Italia
DURATA: 88 Min

 

L'avventura di Annabella - Anna Magnani Leo MenardiAnnabella (Fioretta Dolf), figlia di una famiglia borghese è innamorata di un giovane avvocato, Roberto (Maurizio D’Ancora). I due giovani vorrebbero sposarsi e le loro rispettive famiglie fingono una ricchezza che è solo nei loro sogni.
I guai iniziano quando i genitori di Annabella festeggiano il fidanzamento in un appartamento preso in prestito e fanno goffi tentativi per farlo sembrare di loro proprietà.
Una serie di equivoci piacevoli e divertenti, malintesi e contrattempi che trovano un chiarimento solo nel finale ad opera dello zio di Roberto (Cesco Baseggio) che porta ad una intesa generale sul piano della sincerità.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1942
REGIA: Leo Menardi

ATTORI: Amelia Chellini, Guido Barbarisi, Cesco Baseggio, Galeazzo Benti, Paola Borboni, Maurizio D’Ancora, Lia Corelli, Fioretta Dolfi, Gorella Gori, Anna Magnani, Alfredo Martinelli, Giacomo Moschini, Virgilio Riento, Stefano Sibaldi, Lina Tartara Minora, Gondrano Trucchi, Enrico Viarisio

SCENEGGIATURA: Leo Menardi, Guglielmo Santangelo, Steno, Vittorio Metz
FOTOGRAFIA: Mario Bava
MUSICHE: Gino Filippini, Giovanni D’Anzi
PRODUZIONE: A.C.I.
DISTRIBUZIONE: A.C.I.- EUROPA
PAESE: Italia
DURATA: 85 Min

La fortuna viene dal cielo - Anna Magnani Sandro RuffiniLa giovane fidanzata (Vera Carmi) di un ricco e attempato avvocato (Sandro Ruffini) viene derubata di un prezioso gioiello ricevuto in dono da lui.
Il ladro, in procinto di essere scoperto, depone l’oggetto sul tavolino di un caffè, presso il quale è seduta una sua amica dei bassifondi, Zizì (Anna Magnani), un’affermata canzonettista che – ad occhi chiusi – stava invocando, come l’ultima speranza, l’aiuto del cielo. Aprendo gli occhi vede il gioiello e lo considera come piovuto dal cielo in suo soccorso.
Ma da questo fatto nasce una sequela di equivoci e capovolgimenti nella vita dei protagonisti, tra cui la rottura del fidanzamento e il nascere di un nuovo idillio.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1942
REGIA: Ákos Ráthonyi

ATTORI: Vera Carmi, Roberto Villa, Sandro Ruffini, Anna Magnani, Franco Coop, Romolo Costa, Daniella Drei, Claudio Ermelli, Nicola Maldacea, Guglielmo Sinaz, Amedeo Trilli, Fausto Tommei, Giulio Battiferri

SCENEGGIATURA: Sergio Pugliese
FOTOGRAFIA: Renato Del Frate
MONTAGGIO: Otello Colangeli
MUSICHE: Gino Filippini
PRODUZIONE: SAGIF
DISTRIBUZIONE: ARTISTI ASSOCIATI – AZZURRA HOME VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 85 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

Finalmente Soli - Anna MagnaniBenedetto (Enrico Viarisio) e Giulio (Maurizio D’Ancora) sono molto amici. Giulio, che un giorno ha salvato l’amico dall’annegamento, ne approfitta.
Per ingraziarsi una zia ricca, che lo vorrebbe sposato, le fa credere di aver già fissato il giorno delle nozze le manda la fotografia della fidanzata (Maria Mercader) di Benedetto.
La zia arriva per il matrimonio e Benedetto è costretto a prestare per una mezz’ora a Giulio la sposa da mostrare alla zia. La situazione precipita quando in due sale dello stesso albergo si radunano gli invitati del matrimonio vero e di quello per burla. La sposa è costretta a fare la spola tra i due mariti.
Arriva anche Lulù (Anna Magnani), la canzonettista amica di Giulio che viene a far valere i suoi diritti di amante abbandonata.

GENERE: Comico – B&N
ANNO: 1942
REGIA: Giacomo Gentilomo

ATTORI: Maurizio D’Ancora, Lia Corelli, Vasco Creti, Velia Cruicchi Galvani, Maria Dominiani, Miguel Del Castillo, Maria Mercader, Jone Morino, Emilio Petacci, Carlo Ranieri, Virgilio Riento, Checco Rissone, Mario Siletti, Maria Pia Spini, Adriana Sivieri, Ernesto Almirante, Pina Gallini, Anna Magnani, Marisa Spada, Edoardo Toniolo, Enrico Viarisio, Nicolás D. Perchicot

SCENEGGIATURA: Mino Caudana
FOTOGRAFIA: Giuseppe La Torre
MUSICHE: Ulisse Siciliani
PRODUZIONE: MARIO BORGHI PER LA VIRALBA INCINE
DISTRIBUZIONE: CINE TIRRENIA – VIDEOGRAM
PAESE: Italia
DURATA: 88 Min

tarakanova-soldatiIl principe Radzwill (Roger Karl) e altri sudditi, insofferenti al governo di Caterina II (Suzy Prim), persuadono la giovane principessa Tarakanova (Annie Vernaj) di essere la legittima erede del trono di Russia.
Conosciute le pretese della principessa e le trame che i nemici stanno ordendo ai suoi danni, l’imperatrice invia Venezia, alla corte della pretendente, il suo favorito, il conte Orloff  (Pierre Richard-Willm).
Questi ha l’incarico di  catturare la ragazza e di condurla a Pietroburgo. Ma quando Orloff è riuscito nel suo intento si accorge di essersi innamorato della principessa e di essere riamato da lei. Tenta allora con ogni mezzo di salvarla, ma riuscirà solo a finire sul patibolo con lei.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1938
REGIA: Fёdor Aleksandrovič Ocep, Mario Soldati

ATTORI: Annie Vernay, Pierre Richard-Willm, Roger Karl, Suzy Prim, Memo Benassi, Guglielmo Sinaz, Anna Magnani, Antonio Centa, Abel Jacquin, Enrico Glori, Alberto Sordi, Amedeo Trilli, Cesare Zoppetti, Giovanni Stupin, Rolando Costantino, Vasco Cataldo, Enrico Gozzo, Wilma Grazia, Mario Mari, Guglielmo Morresi, Teodoro Pescara Pateras, Gennaro Sabatano, Germana Vivian

SCENEGGIATURA: Evelina Levi, Mario Soldati, Henri Jeanson
FOTOGRAFIA: Curt Courant, Massimo Terzano, Renato Del Frate
MONTAGGIO: Ferdinando Maria Poggioli
MUSICHE: Riccardo Zandonai, Renzo Rossellini
PRODUZIONE: ROBERTO DANDI PER S.A. FILM INTERNAZIONALI (ITALIA), CHRONOS FILM/NERO FILM (PARIGI)
DISTRIBUZIONE: E.I.A.
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 96 Min

Trenta Secondi D'amore - Anna Magnani Mario BonnardUna giovane signora (Elsa Merlini) pilotando la propria automobile, investe un pedone (Nino Besozzi) che si trovava fermo sotto la casa di lei.
Uscito dalla clinica dopo una lunga degenza, il giovanotto chiede 150.000 lire per transigere le azioni penali e civili da iniziarsi. In un incontro che egli ha con la propria investitrice si dichiara pronto a rinunciare anche alla somma in cambio di un bacio.
La signora rifiuta energicamente ma poi vedendo che la propria famiglia preferirebbe la imposta “formalità” al disborso della cospicua somma, finisce per aderire. Il bacio dovrà durare 30 secondi sarà cronometrato dal segnale orario della radio e della cerimonia, che si svolgerà nel gabinetto dentistico del marito della signora (Enrico Viarisio), che è un odontoiatra, sarà redatto regolare verbale. Quando tutto è pronto il bellimbusto lascia passare i 30 secondi e firma l’atto di rinuncia ad ogni rivalsa senza però chiedere il bacio convenuto.
Mentre la famiglia dinnanzi alla carta legale gioisce per lo scampato pericolo, la signora insegue per le scale il giovane, lo investe di male parole e lo schiaffeggia. Ma poi, nella stessa crisi di nervi si trova abbracciata a lui e si lascia baciare.

GENERE: Sentimentale – B&N
ANNO: 1936
REGIA: Mario Bonnard

ATTORI: Margherita Bagni, Ivanga Barol, Franca Barale, Calisto Bertramo, Nino Besozzi, Lilla Brignone, Claudio Ermelli, Jone Frigerio, Enzo Gainotti, Valter Grant, Emilj Kathrin Hovert, Anna Magnani, Elsa Merlini, Tilde Mercandalli, Giuseppe Porelli, Tatiana Pavoni, Alma Valeri, Enrico Viarisio, Nicola Maldacea

SOGGETTO: Aldo De Benedetti
SCENEGGIATURA: Mario Bonnard, Aldo De Benedetti
FOTOGRAFIA: Carlo Montuori
MONTAGGIO: Eraldo Da Roma
MUSICHE: Giulio Bonnard
PRODUZIONE: GIUSEPPE AMATO PER L’AMATO FILM
DISTRIBUZIONE: ENIC
PAESE: Italia
DURATA: 66 Min

Cavalleria - Anna Magnani Goffredo AlessandriniTorino, 1901. Il conte di Frasseneto (Luigi Carini) rischia la rovina economica a causa di alcuni investimenti andati male. La figlia Speranza (Elisa Cegani) rinuncia all’amore del sottotenente di cavalleria Umberto Solaro (Amedeo Nazzari) per sposare un barone austriaco (Ernst von Nadherny) e salvare così la famiglia: il matrimonio comporta per la ragazza il dolore aggiuntivo di dover lasciare Torino.
L’ufficiale, che tenta inutilmente di dimenticare il suo amore, diventa campione di equitazione; ma dopo la morte del cavallo Mughetto avvenuta durante una gara, decide di arruolarsi nell’aviazione. Scoppia la prima guerra mondiale: Umberto Solaro è ormai un asso dell’aeronautica. Troverà la morte durante una difficile missione in cui il suo aereo viene abbattuto. Il grande dolore dei compagni di reggimento che lo hanno sempre ammirato si unisce al pianto di Speranza Frasseneto.

PREMI: Coppa del Ministero per la stampa e la propaganda alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 1936.

GENERE: Drammatico
ANNO: 1936
REGIA: Goffredo Alessandrini

ATTORI: Vittorio Capanni, Umberto Casilini, Luigi Carini, Elisa Cegani, Nora D’Alba, Flavio Diaz, Giovanni Ferrari, Mario Ferrari, Oreste Fares, Fedele Gentile, Adolfo Geri, Walter Grant, Fausto Guerzoni, Rosina Adrario, Silvio Bagolini, Felice Minotti, Amedeo Nazzari, Clara Padoa, Antimo Reyneri, Rita Rivesi, Albino Principe, Mario Revera, Cecyl Tryant, Silvana Jachino, Anna Magnani, Enrico Viarisio, Ernst Von Nadherny, Michele Malaspina

SCENEGGIATURA: Goffredo Alessandrini, Oreste Biancoli, Fulvio Palmieri, Aldo Vergano
FOTOGRAFIA: Václav Vích, Francesco Izzarelli
MONTAGGIO: Giorgio Simonelli
MUSICHE: Enzo Masetti
PRODUZIONE: ANGELO BESOZZI PER LA ICI
DISTRIBUZIONE: ICI – VIDEO CLUB LUCE
PAESE: Italia
DURATA: 85 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Quei Due - Anna Magnani Eduardo De Filippo Peppino De FilippoIl professore (Eduardo De Filippo) e il suo aiutante Giacomino (Peppino De Filippo) cercano di sbarcare il lunario con piccoli lavoretti nei teatrini di provincia ma a volte anche come uomini di fatica. Nel loro girovagare fanno la conoscenza di Lily (Assia Noris) e la coinvolgono nei loro numeri teatrali con scarso successo.
Entrambi sono segretamente innamorati della ragazza e non hanno il coraggio di lasciarla andare così si ritrovano a vivere assieme dividendo il poco cibo che riescono a racimolare. Purtroppo arriva Mario (Maurizio D’Ancora), un giovane violinista che dichiara subito il suo amore alla ragazza. Dopo alcuni battibecchi e litigi, il professore e Giacomino si rendono conto dell’amore sincero che lega i due giovani e li lasciano liberi di sposarsi.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1935
REGIA: Gennaro Righelli

ATTORI: Luigi Almirante, Ugo Ceseri, Maurizio D’Ancora, Franco Coop, Fernando De Crucciati, Peppino De Filippo, Eduardo De Filippo, Anna Magnani, Assia Noris, Lamberto Picasso, Giuseppe Pierozzi

SCENEGGIATURA: Giuseppe Amato, Eduardo De Filippo
FOTOGRAFIA: Massimo Terzano
MUSICHE: Armando Fragna
PRODUZIONE: GIUSEPPE AMATO PER LA GAI
DISTRIBUZIONE: AMATO FILM
PAESE: Italia
DURATA: 75 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Tempo massimo - Anna Magnani Vittorio De SicaGiacomo (Vittorio De Sica), un giovane professore, vive in una villa sul lago, accudito dalla zia e dal maggiordomo. Mentre è a pesca su una barca, gli piove dal cielo una graziosa signorina (Milly) che si è buttata con il paracadute per vincere una scommessa. Dora viene ospitata alla villa. Giacomo se ne innamora e si improvvisa sportivo per far colpo su di lei. Ma non è sempre fortunato.
Dopo varie vicissitudini, la segue a Milano, dove la ragazza è decisa a sposarsi con Bob (Nerio Bernardi), l’antico fidanzato. Ma Emilia (Anna Magnani), la sua cameriera, confessa a Giacomo che Bob è un mascalzone e vuole sposare Dora solo per il suo denaro. Il professore giunge in chiesa appena in tempo per rapire la sposa.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1934
REGIA: Mario Mattoli

ATTORI: Amelia Chellini, Giovanni Barrella, Nerio Bernardi, Luigi Erminio D’Olivo, Giulio Donadio, Vittorio De Sica, Giovanni Ferrari, Milly , Mario Mattoli, Anna Magnani, Checco Rissone, Ermanno Roveri, Stefano Sibaldi, Enrico Viarisio, Totò Mignone, Camillo Pilotto

SCENEGGIATURA: Mario Mattoli
FOTOGRAFIA: Carlo Montuori
MONTAGGIO: Giacomo Gentilomo
MUSICHE: Vittorio Mascheroni, Virgilio Ripa
PRODUZIONE: ZA-BUM
DISTRIBUZIONE: ZA-BUM
PAESE: Italia
DURATA: 76 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

La Fuggitiva - Anna MagnaniUna bambina (Mariù Pascoli) fuggita da casa incontra una ragazza allegra ma molto sola, Delfina (Jole Voleri), che ha da poco perso i genitori. Le due fanno subito amicizia e la giovane trova lavoro nella casa della piccola come governante. Si innamora, ricambiata, del padre della bambina.
Quando scopre che lui non è vedovo come aveva creduto, ma è solo stato abbandonato dalla moglie, se ne va e trova così il coraggio di presentarsi al nonno che non conosce: infatti egli non approvando il matrimonio dei genitori di Delfina, aveva ripudiato la figlia.
Quando la ragazza rivela la sua identità la prega di restare. Delfina porta gioia in casa del solitario nonno, ma non è completamente felice, perché le manca l’uomo che ama. Lui riesce a rintracciarla e la rivorrebbe con sé. Delfina inizialmente accetta, ma quando la bambina si ammala manda a chiamare la madre della piccola (Anna Magnani) che accorre subito, Delfina decide di andarsene nuovamente per non essere di ostacolo alla riconciliazione della coppia.
Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Milli Dandolo.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1941
REGIA: Piero Ballerini

ATTORI: Marina Berti, Annibale Betrone, Luciano Caprino, Anna Carena, Renato Cialente, Nino Crisman, Anna Magnani, Clelia Matania, Felice Minotti, Mariù Pascoli, Gabriella Silves, Stefano Sibaldi, Jole Voleri

SCENEGGIATURA: Piero Ballerini
FOTOGRAFIA: Antonio Marzari
MUSICHE: Gioacchino Angelo
PRODUZIONE: ROBERTO DANDI PER LA ICI
DISTRIBUZIONE: ICI
PAESE: Italia
DURATA: 84 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

La cieca di Sorrento - Anna Magnani Nunzio MalasommaFilm tratto dal noto romanzo di Mastriani. Beatrice di Rionero (Dria Paola) divenne cieca per lo spavento provato la notte in cui, bambina, le fu uccisa la mamma derubata dei gioielli da Ernesto Basileo (Dino Di Luca), scrivano del notaio Sordi.
Il doppio delitto, su falsi indizi, fu attribuito a Ferdinando Baldieri (Fernando De Crucciati), che fu giustiziato. Il figlio di questi, Carlo, dopo essere fuggito e divenuto medico di fama, torna in città, dove incontra Beatrice, che nel frattempo è diventata una bella ragazza: la cura, la guarisce dalla cecità, e i due giovani si sposano. Successivamente la condanna di Ferdinando Baldieri viene riesaminata dal Tribunale e finalmente si scopre la verità sulla drammatica notte.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1934
REGIA: Nunzio Malasomma

ATTORI: Anna Magnani, Diana Lante, G. Lacchini, Corrado Racca, Mario Steni, Giulio Tempesti, Giorgio Tempestini, Vittorio Tettoni, Leo Bartoli, Miranda Bonansea, Vera Dani, Fernando De Crucciati, Dino Di Luca, Carlo Duse, Dria Paola, Giulio Gemmo’, Fulvia Gerbi, Adolfo Geri

SCENEGGIATURA: Tomaso Smith
FOTOGRAFIA: Arturo Gallea
MUSICHE: Umberto Mancini
PRODUZIONE: GIULIO MANENTI PER LA MANENTI FILM
DISTRIBUZIONE: MANENTI FILM – MFD HOME VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 68 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

Quartetto Pazzo - Anna Magnani Paolo Stoppa Gino CerviIl racconto si impernia sulle vicende sentimentali di due coppie riunite insieme nella stessa casa durante ventiquattro ore.
Elena (Anna Magnani) invita nella propria casa di campagna Roberto (Gino Cervi), il suo ex marito, con lo scopo di riconquistarlo. L’invito è esteso anche alla sorella di lei, Monica (Rina Morelli), che si fa accompagnare da Filippo (Paolo Stoppa), un suo spasimante che non trova mai il coraggio di dichiararsi.
Nasce così un gioco di schermaglie amorose e intrecci sentimentali delle quali è testimone impassibile il maggiordomo Alberto.
In questo film Anna Magnani è doppiata da Tina Lattanzi.

 

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1944
REGIA: Guido Salvini

ATTORI: Guglielmo Barnabò, Gino Cervi, Anna Magnani, Rina Morelli, Paolo Stoppa

SCENEGGIATURA: Guido Salvini
FOTOGRAFIA: Augusto Tiezzi, Anchise Brizzi
MUSICHE: Raffaele Gervasio
PRODUZIONE: SAFIC – ITALFILM
DISTRIBUZIONE: ETRUSCA FILM
PAESE: Italia
DURATA: 70 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

La vita è bella - Bragaglia Anna MagnaniUn conte (Alberto Rabagliati) ha perso le sue ricchezze al tavolo da gioco, vorrebbe suicidarsi ma viene fermato da un dottore che gli propone uno scambio, una settimana di vita con quanti soldi vuole per poi fare da cavia per un nuovo farmaco (e forse morire). Alberto accetta, morire subito o dopo una settimana non fa differenza.
Durante la notte incontra Matteo (Virgilio Riento), un vagabondo, e assieme arrivano in campagna a casa di due sorelle, Virginia (Anna Magnani) la maggiore è una estrosa artista corteggiata dal timido musicista Leone (Carlo Campanini) mentre la più giovane Nadina (Maria Mercader) è perito agrario e manda avanti la fattoria tutta sola.
Durante la settimana il conte impara ad apprezzare la vita ma essendo uomo d’onore deve mantenere fede al patto e alla data stabilita si presenta dal dottore dove lo raggiunge anche Nadina, informata di tutto da Matteo. Quindi il dottore rivela che non c’è nessun esperimento, il suo era stato solo un trucco per far capire al giovane che “la vita è bella!”

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1943
REGIA: Carlo Ludovico Bragaglia

ATTORI: Alberto Rabagliati, Maria Mercader, Anna Magnani, Carlo Campanini, Gualtiero Tumiati, Virgilio Riento, Armando Furlai, Gildo Bocci, Arturo Bragaglia

SCENEGGIATURA: Carlo Ludovico Bragaglia
FOTOGRAFIA: Rodolfo Lombardi
MONTAGGIO: Ines Donarelli
MUSICHE: Gino Filippini, Giovanni D’Anzi
PRODUZIONE: FONO ROMA – LUX FILM
DISTRIBUZIONE: LUX FILM – RICORDI VIDEO, RCS FILMS & TV
PAESE: Italia
DURATA: 76 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Abbasso la Miseria! Anna Magnani Gennaro RighelliGiovanni (Nino Besozzi) e Gaetano (Virgilio Riento), due amici autisti, durante i viaggi che effettuano per conto del loro principale, trafficano in borsa nera.
Ma mentre uno di essi, spregiudicato e senza scrupoli, riesce a fare quattrini con l’illecito commercio, l’altro, fondamentalmente onesto, non ne trae che modesti benefici e la moglie (Anna Magnani), invidiosa dell’agiatezza dei loro amici, gli rimprovera continuamente il suo scarso senso per gli affari. Per di più egli, di ritorno da un viaggio da Napoli, porta in casa Nello (Vito Annichiarico), un ragazzetto orfano che ha raccolto scalzo e affamato per la strada.
Dopo alcune recriminazioni la donna si affeziona al ragazzo il quale, dal suo canto, cerca di aiutare come può la famiglia. Un giorno il padre di Nello, che in seguito alla guerra era creduto morto, rintraccia il proprio figlio e poiché ha una azienda bene avviata prende con sé il generoso autista. Frattanto l’amico, pescato dalla Polizia, deve scontare diversi mesi di prigione.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1944
REGIA: Gennaro Righelli

ATTORI: Anna Magnani, Nino Besozzi, Virgilio Riento, Marisa Vernati, Vito Annichiarico, Sandro Ruffini, Lauro Gazzolo, Dino Di Luca, Checco Durante, Claudio Ermelli, Mara Lopez, Mario Castellani, Vittorio Mottini, Giuseppe Pierozzi, Dina Romano, Felice Romano, Aldo Silvani

SCENEGGIATURA: Gennaro Righelli, Nicola Fausto Neroni
FOTOGRAFIA: Rodolfo Lombardi
MONTAGGIO: Duilio A. Lucarelli
MUSICHE: Umberto Mancini
PRODUZIONE: LUX FILM – DOMUS FILM
DISTRIBUZIONE: LUX FILM – RICORDI VIDEO, PANARECORD (CLASSICI DEL CINEMA ITALIANO)
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

Un uomo ritorna - Anna Magnani Gino CerviLa guerra sorprende Sergio (Gino Cervi), direttore appassionato di una centrale elettrica dell’Italia centrale, e la sua famiglia nel giorno del compleanno materno. Al suo ritorno, dopo cinque anni, di cui tre di prigionia, trova la centrale distrutta; il terreno attorno minato e la famiglia smembrata.
Nel paese infatti vive solo la -madre ed un figlio, tornato dalla guerra con una gamba di meno. Gli altri e cioè il fratello minore e la sorella Luciana sono a Roma con un amico e con la signora Adele (Anna Magnani), una vedova a cui hanno deportato il figlio ancora ragazzo. Sergio vuol ricostruire la centrale e va a Roma, ma tutto si arena per la burocrazia. Il fratellino fa la borsa nera e Luciana guadagna facendo la “signorina”. L’amico invece di lavorare parla e va ai comizi; la signora Adele attende il figlio, ma cova vendetta contro il delatore. Nauseato di tanto fango Sergio torna alla centrale e cerca di fare qualche cosa. Lo seguono il fratellino e poi anche la sorella ravveduta. Adele pure riesce a vincere la disperazione e la brama di vendetta e forse si lascerà consolare da Sergio per tutta la vita.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO:
1946
REGIA: Max Neufeld

ATTORI: Anna Maria Dossena, Simonetta Adami, Gino Cervi, Giovanna Cigoli, Olinto Cristina, Dino Di Luca, Enrico Gozzo, Carlo Lombardi, Antonio La Cavalla, Anna Magnani, Ave Ninchi, Antonio Pizzuttio, Luisa Poselli, Mario Perrone, Carla Repetti, F. Scervini, Dina Romano, Felice Romano, Aldo Silvani

SCENEGGIATURA: Ivo Perilli, Anton Giulio Majano, Umberto Del Giglio
FOTOGRAFIA: Giuseppe La Torre
MUSICHE: Carlo Innocenzi
PRODUZIONE: ZEUS FILM
DISTRIBUZIONE: ZEUS FILM
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Camicie Rosse - Anita Garibaldi - Anna MagnaniDivenuta impossibile la difesa di Roma, Garibaldi (Raf Vallone) dichiara di voler continuare la lotta per la libertà repubblicana e l’unità d’Italia.
Seguito da 4000 uomini, inizia la marcia attraverso l’Appennino col proposito di giungere a Venezia assediata, che ancora resiste. Ma Borbonici e Austriaci danno la caccia ai volontari e nelle loro stesse file c’è un traditore, Frattini, che lavora per disgregare quel piccolo esercito di valorosi. Molti uomini infatti disertano. Anche il fedelissimo Dueno cede alle suggestioni di Frattini ma, quando avrà capito le sue vere intenzioni, farà giustizia sommaria.
Anita (Anna Magnani), che Garibaldi ha lasciato a Roma perché aspetta un bambino, raggiunge il condottiero ed il suo comportamento coraggioso e fiero è di esempio ai volontari, che la donna riesce a tenere uniti. San Marino offrirà un asilo ai legionari superstiti; ma le condizioni di resa proposte dagli austriaci sono tanto pesanti che Garibaldi preferisce sciogliere la legione e partire di notte per Venezia con Anita ed alcuni uomini fidati. Molti garibaldini sono passati per le armi. Anita muore. Garibaldi e Dueno riescono a fuggire, aiutati dai contadini.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1952
REGIA: Goffredo Alessandrini

ATTORI: Raf Vallone, Anna Magnani, Serge Reggiani, Carlo Ninchi, Michel Auclair, Jaques Sernas, Alain Cuny, Gino Leurini, Enzo Cerusico, Cesare Fantoni, Emma Baron, Pietro Tordi, Piero Pastore, Luigi Esposito, Marisa Natale, Luca Cortese, Felice Minotti, Joop van Hulsen, Attilio Dottesio, Peppino De Martino, Giulio Battiferri, Ciro Berardi, Nanni Loy

SCENEGGIATURA: Enzo Biagi, Renzo Renzi, Mario Serandrei, Sandro Bolchi, Suso Cecchi d’Amico, Nino Frank, Anna Magnani
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni, Mario Parapetti, Marco Scarpelli
MONTAGGIO: Mario Serandrei
MUSICHE: Enzo Masetti
PRODUZIONE: PFG
DISTRIBUZIONE: SANGRAF – PGF – REGIONALE
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 99 Min

“Io vorrei avere tanti figli da farti un esercito.” (citazione di Anita Garibaldi)

Lo sconosciuto di S. Marino - De Sica Anna MagnaniDurante la guerra, affluiscono a S. Marino numerosi profughi. Un giorno arriva, tra gli altri, un giovane straniero (Aurel M. Milloss), male in arnese, che sembra aver perduto la memoria. Lo sconosciuto dà prova di sentimenti gentili: si fa amico dei piccoli profughi, alla vista di un macello in attività dà in escandescenze. Tutti lo festeggiano: un ateo (Vittoria De Sica) lo accoglie in casa sua, il parroco (Antonio Gandusio) lo crede mandato da Dio. Egli s’accosta fraternamente ad una sgualdrina (Anna Magnani) e le tocca il cuore.
Giunge notizia che la “linea gotica” è caduta: l’Italia è salva. Per renderne grazie al Signore, muove dalla Chiesa per le vie della città una processione solenne e lo sconosciuto vi assiste: un baleno improvviso illumina la sua mente, e si rivede vestito dell’uniforme nazista, in atto di ordinare la strage dei partecipanti ad una simile processione. Un’ondata dell’antico furore l’investe, e come invasato assale gli amici di ieri, entra nella Chiesa e fa scempio delle cose sacre; ma la coscienza morale si risveglia, l’ex nazista ha orrore di sè, e disperato si lancia in un campo di mine e viene travolto dallo scoppio.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1946
REGIA: Michael Waszynski

ATTORI: Anna Magnani, Vittorio De Sica, Aurel M. Milloss, Antonio Gandusio, Giuseppe Porelli, Irma Gramatica, Fausto Guerzoni, Fanny Marchiò, Furlanetto, Aristide Garbini, Fadoriga Andrejewska, Franca Belli, Maria Renata Bogdanski, Vittorio Campi

SCENEGGIATURA: Cesare Zavattini, Giulio Morelli, Vittorio Cottafavi
FOTOGRAFIA: Arturo Gallea
MONTAGGIO: Mario Serandrei
MUSICHE: Alessandro Cicognini, Giuliano Conte
PRODUZIONE: GIAMPAOLO BIGAZZI PER FILM GAMMA
DISTRIBUZIONE: GENERALCINE
PAESE: Italia
DURATA: 86 Min

L'ultima carrozzella - Anna Magnani Aldo FabriziAntonio Urbani, detto “Toto” (Aldo Fabrizi), è un vetturino romano dal carattere burbero e scontroso che nutre un’antipatia particolare per i tassisti, rei secondo lui di causare la progressiva estinzione delle carrozzelle a cavalli e dei loro conducenti, di cui egli si ritiene uno degli ultimi superstiti.
Venuto a sapere che la figlia Nannarella desidera fidanzarsi con il tassista Roberto, va su tutte le furie e le proibisce di incontrarlo, ma i due continuano a vedersi di nascosto. Un giorno Toto fa salire una canzonettista (Anna Magnani) che ha fretta di arrivare alla stazione per prendere il treno, e nella concitazione dimentica sulla carrozzella la borsetta. Toto si dà da fare per restituirla alla proprietaria, ma invece di venire ringraziato e ricevere una ricompensa viene accusato dall’artista di aver sostituito un prezioso anello che si trovava nella borsetta con uno falso, e riceve una querela.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1943
REGIA: Mario Mattoli

ATTORI: Aldo Fabrizi, Anna Magnani, Anita Durante, Elide Spada, Enzo Fiermonte, Aristide Garbini, Lauro Gazzolo, Guido Verdiani, Leopoldo Valentini, Carlo Iantaffi, Greta Kaiser, Mario Ruccione, Tino Scotti, Olga Solbelli, Alberto Sorrentino, Renato Mariani, Giacinto Molteni, Totò Mignone, Amleto Patroni, Corrado Racca, Oreste Fares, Pasqualino Fasciano, Paolo Ferrara, Emilio Baldanello, Romolo Balzani, Giulio Battiferri, Ciro Berardi, Gustavo Cacini, Nando Bruno, Vittorio Cuomo, Marina Doge

SCENEGGIATURA: Aldo Fabrizi, Federico Fellini
FOTOGRAFIA: Tino Santoni
MONTAGGIO: Fernando Tropea
MUSICHE: Mario Ruccione
PRODUZIONE: CONTINENTALCINE ARTISTI ASSOCIATI
DISTRIBUZIONE: ARTISTI ASSOCIATI
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Il Bandito - Anna Magnani Amedeo NazzariReduce dalla prigionia in Germania, Ernesto (Amedeo Nazzari) si trova solo: la casa distrutta, la mamma morta, la sorella scomparsa.
Quando la ritrova, inaspettatamente, in una casa equivoca, ingaggia una furibonda lotta con il protettore della ragazza. Nella colluttazione la sorella rimane uccisa e il figuro viene spinto da Ernesto nella tromba delle scale.
Ferito e inseguito dalla polizia, il giovane si rifugia in casa di una prostituta (Anna Magnani) che è a capo di una banda di rapinatori. Diventa amante della donna e capo della banda, ma il ricavato delle imprese lo elargisce in beneficenza provocando la disapprovazione dei compagni. Un giorno, mentre con i complici effettua un colpo ai danni di un’automobile, viene denunciato alla polizia dalla stessa donna che vuol vendicarsi di una offesa subita, ma egli rinuncia a mettersi in salvo per riaccompagnare a casa la bimba di un suo ex compagno che si trovava nella macchina assalita. Non rispondendo all’alt intimatogli dagli agenti, questi sparano ed Ernesto cade ferito a morte.

PREMI: 1 Nastro d’Argento, 1947 (Migliore Attore Protagonista ad Amedeo Nazzari)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1946
REGIA: Alberto Lattuada

ATTORI: Anna Magnani, Amedeo Nazzari, Carla Del Poggio, Carlo Campanini, Eliana Banducci, Mino Doro, Folco Lulli, Mario Perrone, Amato Garbini, Ruggero Madrigali, Gianni Appelius, Thea Ajmaretti

SCENEGGIATURA: Alberto Lattuada, Ettore Maria Margadonna, Mino Caudana, Oreste Biancoli, Tullio Pinelli, Piero Tellini
FOTOGRAFIA: Aldo Tonti
MONTAGGIO: Mario Bonotti
MUSICHE: Felice Lattuada
PRODUZIONE: DINO DE LAURENTIIS PER LA LUX FILM – R.D.L.
DISTRIBUZIONE: LUX FILM – DOMOVIDEO – RICORDI VIDEO – VIVIVIDEO – EDEN VIDEO – GRUPPO EDITORIALE BRAMANTE – PANARECORD
PAESE: Italia
DURATA: 87 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

molti-sogni-de-laurentisPaolo (Massimo Girotti), operaio meccanico disoccupato, trovandosi una sera in un garage, domanda inutilmente del lavoro ad un ricco industriale. Il garagista gli propone di rubare la splendida automobile dell’industriale. Si danno appuntamento per il giorno dopo, ma al luogo scelto arriva anche Linda (Anna Magnani), la moglie dell’operaio, messa in sospetto da una telefonata.
I due compari devono rassegnarsi a portarla con loro. Vanno a trovare un losco affarista, che promette la sua collaborazione, ma viene meno all’impegno.
Mentre vanno in cerca di un altro complice, un incidente imprevisto obbliga Paolo a dare ad un poliziotto le proprie generalità e i dati dell’automobile. Sentendosi perduto, Paolo confessa tutto alla moglie, la quale lo scongiura di costituirsi. Liberatosi dalla moglie e dal bambino, Paolo tenta di vendere l’automobile, ma infine la riporta al garage.
Nessuno s’è accorto del tentato furto; ma la moglie, decisa ad impedire che il marito si perda, lo ha denunciato alla polizia. L’automobile però è nel garage: l’operaio nega che il furto sia mai avvenuto, e la moglie finge di aver ceduto ad un impeto di gelosia. L’operaio trova del lavoro nel garage: la famiglia è più unita dopo la prova.

GENERE: Drammatico
ANNO: 1948
REGIA: Mario Camerini

ATTORI: Edmondo Costa, Paolo Ferrara, Checco Durante, Massimo Girotti, Enrico Glori, Gino Leurini, Anna Magnani, Dante Maggio, Nadia Niver, Giorgio Nimmo, Luigi Pavese, Franco Pesce, Checco Rissone, Dina Romano, Ciro Berardi, Manlio Busoni, Peppino Spadaro, Italo Tancredi

SCENEGGIATURA: Mario Camerini, Piero Tellini
FOTOGRAFIA: Aldo Tonti
MONTAGGIO: Adriana Novelli, Mario Camerini
MUSICHE: Nino Rota
PRODUZIONE: DINO DEL LAURENTIS PER LA LUX FILM
DISTRIBUZIONE: LUX FILM – RICORDI VIDEO, DOMOVIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

abbasso-la-ricchezza-de-sica-magnaniGioconda Perfetti (Anna Magnani), una fruttivendola romana che si è arricchita nell’immediato dopoguerra con la borsa nera, riesce a farsi assegnare una splendida villa disabitata di proprietà del conte Ghirani (Vittorio De Sica), che ha dovuto allontanarsi per lo sfollamento causato dalla guerra, e vi si trasferisce dalla natìa Trastevere con la sorella ed un amministratore.
Non sapendo dove abitare il Conte le chiede di poter abitare negli scantinati della villa e la donna, conquistata dai modi raffinati dell’uomo, glielo concede.
L’ex fruttivendola, nonostante gli avvertimenti del Conte sull’ebbrezza che può dare l’improvvisa ricchezza, si dà alla bella vita ed entra in contatto con personaggi che, apparentemente nobili ed altolocati, sono in realtà dei truffatori che la raggirano con il gioco d’azzardo e vendendole un anello falso. Per questo rischierà anche di essere perseguita dalla Giustizia e solo l’intervento del Conte, che l’ha presa a benvolere pur essendosi appropriata della sua casa, la tirerà fuori dai guai.
Nel frattempo, seguendo le illusorie indicazioni di altro profittatore, investe tutta la sua ricchezza in un affare connesso al recupero delle navi affondate, che alla fine si rivelerà un fallimento in cui spariranno, assieme al truffatore, tutti i suoi averi. Anche il fidanzamento della sorella Lucia con un soldato statunitense, per il quale lei aveva lasciato Nino, un fruttivendolo trasteverino innamorato di lei, si rivelerà una illusione perché si scoprirà che il militare è un poveraccio che le preferisce la cameriera.
La perdita della ricchezza obbliga la donna ad abbandonare i sogni di vita spensierata a contatto con un ambiente elegante. Deve ritornare al suo negozietto di frutta e verdura nel popolare quartiere di Trastevere, dove riprenderà la sua attività. La sorella Lucia ritroverà il primo amore Nino. Gioconda saluterà il Conte, con il quale aveva sperato di poter stabilire una relazione, perché costui, oppresso dai debiti, venda la villa e parte per l’estero.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1946
REGIA: Gennaro Righelli

ATTORI: Anna Magnani, Vittorio De Sica, Virgilio Riento, Laura Gore, John Garson, Zora Piazza, Lauro Gazzolo, Maria Grazia Francia, Anita Durante, Checco Durante, Domenico Gambino, Galeazzo Benti, Enrico Glori, Rossana Montesi, Giovanni Onorato, Vittorio Mottini, Giuseppe Porelli, Gianna Pacetti, Emilio Petacci, Giuseppe Pierozzi, Vincenzo Ruggeri, Carlo Sanmartino, Dina Romano, Edda Soligo, Vito Chiari

SCENEGGIATURA: Gennaro Righelli, Fabrizio Sarazani, Pietro Solari, Nicola Fausto Neroni, Vittorio Calvino
FOTOGRAFIA: Aldo Tonti
MONTAGGIO: Gabriele Varriale
MUSICHE: Cesare A. Bixio, Felice Montagnini
PRODUZIONE: LUX FILM, ORA FILM
DISTRIBUZIONE: LUX FILM – RICORDI VIDEO, AVO FILM, SKEMA, M&R, DOMO VIDEO, EDEN VIDEO, VIVIVIDEO, CDE HOME VIDEO, PANARECORD, (CLASSICI IN ED. DIGITALE)
PAESE: Italia
DURATA: 93 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

pila-della-peppa-bourvilJosefa (Anna Magnani) gestisce un’osteria del sud della Francia.
Suo figlio Justin (Ramon Iglesias) studia a Parigi ma è sempre senza soldi.
La donna solo per fare invidia al sindaco del paese (Pierre Brasseur) racconta a tutti di aver ricevuto una eredità da un lontano parente.
Il figlio manda il suo amico Pierre (André Bourvil) a prendere una parte di questi soldi ma il giovane scopre quasi subito la verità. Scopre anche la vera identità del padre di Justin, si tratta proprio del sindaco che non se sapeva nulla.
L’uomo accetta di aiutare la donna con i suoi soldi e parte con lei alla volta di Parigi per ricongiungersi con il figlio.

TITOLO ORIGINALE: Le Magot de Josefa
GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1963
REGIA: Claude Autant-Lara

ATTORI: Pierre Brasseur, Ramon Iglesias, Anna Magnani, Henri Virlojeux, Bourvil

SCENEGGIATURA: Pierre Bost, Jean Aurenche
FOTOGRAFIA: Jacques Natteau
MONTAGGIO: Madeleine Gug
MUSICHE: René Cloërec
PRODUZIONE: AUTANT-LARA/BOURVIL/ALFREDO BINI, STAR PRESSE (PARIGI) ARCO FILM (ROMA)
DISTRIBUZIONE: CEIAD
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

avanti a lui-toscaAda (Anna Magnani) e Marco (Gino Sinimberghi) sono due cantanti lirici, fidanzati e compagni di lavoro. Fanno parte della resistenza romana durante l’occupazione tedesca della capitale.
Marco nasconde nei sotterranei della sua villa di campagna un paracadutista inglese, che tiene le comunicazioni con gli alleati. I movimenti di Marco all’interno e all’esterno della villa insospettiscono Ada che pensa ad un tradimento del fidanzato, ne parla con un ufficiale tedesco che scoperta la verità fa circondare il teatro, per arrestare Marco.
Nel frattempo nel teatro si svolge la rappresentazione della “Tosca” di Puccini; i tedeschi decidono di attendere la fine dell’opera prima di eseguire gli arresti, da questo momento la lirica e gli avvenimenti attuali si intersecano uno nell’altro sino alla fucilazione di Marco (Cavaradossi), che sarà fatto fuggire all’interno di una botola da parte dei macchinisti del palcoscenico. Nel frattempo a Roma arrivano gli alleati.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1946
REGIA: Carmine Gallone

ATTORI: Anna Magnani, Tito Gobbi, Hans Hinrich, Gino Sinimberghi, Heinrich Bode, Joop van Hulsen, Edda Albertini, Guido Notari, Carlo Duse, Tino Scotti, Ave Ninchi, Guglielmo Sinaz, Giuseppe Varni, Antonio Crast, Giulio Neri

SCENEGGIATURA: Carmine Gallone, Gherardo Gherardi, Gaspare Cataldo
FOTOGRAFIA: Anchise Brizzi
MONTAGGIO: Niccolò Lazzari
MUSICHE: Giacomo Puccini
PRODUZIONE: EXCELSA FILM
DISTRIBUZIONE: MINERVA FILM
PAESE: Italia
DURATA: 88 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

assunta-spina-eduardo-de-filippoAssunta Spina (Anna Magnani) è una bella popolana di Napoli, appassionata e civetta. E’ padrona di una stireria ed ha per amante Michele (Eduardo De Filippo), macellaio, il quale, in un accesso di gelosia, la sfregia. Viene arrestato e condannato a due anni benché Assunta tenti di salvarlo, affermando al processo che è stato un altro a sfregiarla.
Dopo la condanna, Assunta viene avvicinata da un giovane cancelliere (Antonio Centa) del tribunale, che le offre i suoi servigi per ottenere che Michele possa scontare la pena a Napoli.
Quando si rende conto delle vere intenzioni del cancelliere, Assunta prima rifiuta il suo aiuto ma poi, non vedendo altra via, accetta. Ogni giorno lei va alla prigione per vedere Michele ma diventa l’amante del cancelliere, benché costui abbia moglie e figli, e quando lui, stanco della tresca mostra di volerla troncare, si ribella appassionatamente.
Una notte mentre aspetta il cancelliere cui ha rivolto un disperato appello le si presenta Michele appena uscito di prigione. Michele, che nulla sospetta, esalta la generosa bontà del cancelliere: Assunta, esasperata, gli rivela la verità. Michele afferra un coltello, affronta il cancelliere, l’uccide e fugge. Quando arriva un agente, Assunta dichiara di esser stata lei ad uccidere.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1948
REGIA: Mario Mattoli

ATTORI: Anna Magnani, Aldo Bufi Landi, Eduardo De Filippo, Antonio Centa, Margherita Pisani, Ugo D’Alessio, Titina De Filippo, Pietro Carloni, Ada Dondini, Carla Ferraioli, Giacomo Furia, Aldo Giuffré, Beniamino Maggio, Rosita Pisano, Anna Petrolani, Eugenio Maggi, Luigi Amato, Franca Aldrovandi, Anita Angius, Clara Bindi

SOGGETTO: Salvatore Di Giacomo
SCENEGGIATURA:
Eduardo De Filippo, Gino Capriolo
FOTOGRAFIA: Gábor Pogány
MONTAGGIO: Fernando Tropea
MUSICHE: Renzo Rossellini
PRODUZIONE: ORA FILM
DISTRIBUZIONE: TITANUS – AVO FILM, AZZURRA HOME VIDEO, RICORDI VIDEO, SKEMA
PAESE: Italia
DURATA: 91 Min


TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

siamo-donne-ingrid-bergman-anna-magnaniFilm collettivo diviso in cinque parti, la prima è un prologo, le successive quattro raccontano particolari episodi della vita di quattro attrici famose: Alida Valli, Ingrid Bergman, Isa Miranda e Anna Magnani, viste come donne comuni piuttosto che come star del cinema.

Primo episodio: “Prologo – 4 attrici, una speranza”. E’ la cronaca di un concorso tra aspiranti attrici, delle quali il film descrive ansie, delusioni, speranze: il concorso si conclude con l’assegnazione del premio alle due migliori. REGIA: Alfredo Guarini.

Secondo episodio: “Alida Valli”. Un’attrice, invitata dalla cameriera che festeggia il proprio fidanzamento, tenta di far innamorare di sé il fidanzato di questa ma, resasi conto della cattiveria che sta per commettere, tronca in tempo l’avventura. REGIA: Gianni Franciolini; SCENEGGIATURA: Cesare Zavattini; FOTOGRAFIA: Enzo Serafin.

Terzo episodio: “Ingrid Bergman”. E’ la storia delle preoccupazioni suscitate dalla devastazione di un roseto provocata da un pollo e dei conseguenti tentativi per impedirgli di fare altri danni. REGIA: Roberto Rossellini; SCENEGGIATURA: Luigi Chiarini, Roberto Rossellini, Cesare Zavattini; FOTOGRAFIA: Otello Martelli.

Quarto episodio: “Isa Miranda”. Un’attrice che, per amore della carriera ha rinunciato ad avere figli, racconta la sua consapevolezza di aver commesso un errore. REGIA: Luigi Zampa; SCENEGGIATURA: Luigi Chiarini, Giorgio Prosperi, Luigi Zampa, Cesare Zavattini; FOTOGRAFIA: Domenico Scala.

Quinto episodio: “Anna Magnani”. Un’attrice ha un violento litigio con un autista di piazza che le ha chiesto un supplemento per il trasporto del suo cane che, invece, secondo lei, è da grembo. REGIA: Luchino Visconti; SCENEGGIATURA: Suso Cecchi D’Amico, Cesare Zavattini; FOTOGRAFIA: Gábor Pogány.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1953

ATTORI: Alida Valli, Ingrid Bergman, Isa Miranda, Anna Magnani, Alba Maria Setaccioli, Renzo Rossellini jr., Roberto Giagnoni, Emma Danieli, Anna Amendola, Luciana Gilli, Madeleine Fischer, Marcella Mariani (II), Mara Todisco, Gina Mellucci, Donatella Marrosu, Rossana Galli, Liliana Mais, Rosa Giovannini, Marisa Funaro, Doria Catosso, Cristina Grado, Lia Natoli, Dina Bini, Christina Fanton, Anna Maria Mazzarini, Christina Deria, Regina Dainelli, Lello Bersani, Alfredo Guarini, Angelo Scopelliti, Solimano

MONTAGGIO: Mario Serandrei, Adriana Novelli, Jolanda Benvenuti, Eraldo Da Roma
MUSICHE: Alessandro Cicognini
PRODUZIONE: ALFREDO GUARINI PER TITANUS, FILM COSTELLAZIONE
DISTRIBUZIONE: TITANUS – MONDADORI VIDEO (IL GRANDE CINEMA)
PAESE: Italia
DURATA: 95 Min

DISPONIBILE IN DVD

campo-de-fiori-de-filippo-magnaniPeppino (Aldo Fabrizi), pescivendolo del mercato di Campo de’ Fiori, detesta i suoi compagni di lavoro e ambisce di frequentare il bel mondo. Invaghitosi di una elegante signora (Caterina Boratto), della quale conosce la triste storia, è deciso a sposarla, e malgrado i motteggi dei suoi colleghi del mercato, prende con sé il bambino che ella ha avuto con un altro. Quando crede di raggiungere il proprio sogno, riappare il padre del bibo che reclama i suoi diritti. A Peppino non resta che ritornare tra le braccia della “fruttarola” (Anna Magnani) di Campo de’ Fiori.
Scritto con la collaborazione di Federico Fellini e Tullio Pinelli, Campo de’ Fiori è una commedia amara che anticipa i temi della grande stagione del neorealismo italiano.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1943
REGIA: Mario Bonnard

ATTORI: Aldo Fabrizi, Caterina Boratto, Peppino De Filippo, Anna Magnani, Olga Solbelli, Cristiano Cristiani, Rina Franchetti, Gorella Gori, Olga Vittoria Gentilli, Olga Capri, Giulio Calì, Lia Campomori, Guglielmo Barnabò, Ciro Berardi, Gioconda Stary, Saro Urzì, Alfredo Martinelli, Enrico Luzi, Luana Lori, Guido Morisi, Pina Piovani, Checco Rissone

SCENEGGIATURA: Mario Bonnard
FOTOGRAFIA: Giuseppe La Torre
MONTAGGIO: Gino Talamo
MUSICHE: Giulio Bonnard
PRODUZIONE: GIUSEPPE AMATO PER LA CINES
DISTRIBUZIONE: ENIC – SIRIO HOME VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 91 Min

DISPONIBILE IN DVD

romacittaaperta-roberto-rossellini“La realtà è là, perchè manipolarla?”. Con questa idea Roberto Rossellini rivolse la macchina da presa alla Storia e divenne leggenda.
La verità di Roma Città Aperta stravolge il cinema di contenuti e linguaggi eterni che riempiranno le pagine dei libri sotto il nome di Neorealismo. Brandelli di realtà fatta a pezzi dall’occupazione nazista, destini di uomini e donne giusti fagocitati dalle violenze di una città in preda al caos e all’ingiustizia, storie semplici di sacerdoti, bambini e partigiani che combattono l’orrore quotidiano con le armi della loro profonda umanità. Un’opera talmente dirompente da imprimere per sempre figure e immagini nell’universo cinematografico che grazie ad esse non sarà mai più lo stesso.
Durante l’occupazione tedesca di Roma, l’ingegnere comunista Manfredi (Marcello Pagliero) che milita nella Resistenza prende contatti con un compagno tipografo. La Gestapo è sulle sue tracce, ma l’uomo trova rifugio presso l’abitazione di un sacerdote (Aldo Fabrizi) mentre l’operaio è arrestato e la sua donna (Anna Magnani) viene uccisa da una raffica di mitra. La delazione di Marina (Maria Michi), un’attricetta cocainomane che ha avuto in passato una relazione con Manfredi e che ora sta nel giro degli ufficiali tedeschi, consente loro di cattuare l’ingegnere e il prete. Il primo, benchè torturato a morte, non rivela i nomi dei compagni; il prete viene fucilato mentre riceve l’ultimo saluto da alcuni ragazzini della sua parrocchia. È il film più celebre del Neorealismo, realizzato da Rossellini in condizioni di incredibile povertà di mezzi e di romanzesca precarietà. Immortale la sequenza della Magnani che viene falciata dai mitra mentre insegue la camionetta con suo uomo. Alla base della vicenda sta un personaggio realmente esistito, don Morosini, che i tedeschi fucilarono a Roma per la sua adesione alla lotta partigiana.
Il personaggio di Don Pietro (Aldo Fabrizi) riassume le figure di Don Giuseppe Morosini e di Don Pietro Pappagallo. Quello di Pina (Anna Magnani) invece è ispirato a Teresa Gullace, una donna italiana uccisa dai soldati nazisti mentre tentava di parlare al marito prigioniero dei tedeschi: episodio che ispirò in maniera determinante la famosa scena del film.
Roma Città Aperta è il primo film della Trilogia della guerra diretto da Roberto Rossellini, seguiranno Paisà (1946) e Germania anno zero (1948).

PREMI: 2 Nastri d’Argento, 1946 (Miglior Film a Roberto Rossellini; Miglior Attrice Non Protagonista ad Anna Magnani) – Festival di Cannes, 1946 (Gran Premio Collettivo)

GENERE: Drammatico, Guerra
ANNO: 1945
REGIA: Roberto Rossellini

ATTORI: Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Vito Annichiarico, Marcello Pagliero, Nando Bruno, Harry Feist, Francesco Grandjacquet, Maria Michi, Eduardo Passarelli, Carlo Sindici, Akos Tolnay, Joop van Hulsen, Giovanna Galletti, Carla Rovere, Amelia Pellegrini, Alberto Tavazzi, Turi Pandolfini

SCENEGGIATURA: Sergio Amidei, Federico Fellini, Roberto Rossellini, Celeste Negarville
FOTOGRAFIA: Ubaldo Arata
MONTAGGIO: Eraldo Da Roma
MUSICHE: Renzo Rossellini
PRODUZIONE: EXCELSA FILM, MINERVA FILM AB
DISTRIBUZIONE: MINERVA FILM – DOMOVIDEO, NUOVA ERI, MONDADORI VIDEO, VIDEOGRAM, EDEN VIDEO, SKEMA, 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT, CDE HOME VIDEO, GRUPPPO EDITORIALE BRAMANTE, M&R (IL GRANDE CINEMA, CINECITTA’)
PAESE: Italia
DURATA: 99 Min


TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

TROVA IL BLU-RAY SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL BLU-RAY

made-in-italy-alberto-sordi-anna-magnaniIn una trentina di episodi, distinti in cinque sezioni (Usi e costumi, Le donne, Il lavoro, Lo Stato La Chiesa e il cittadino, La famiglia), il regista Nanni Loy, descrive acutamente i costumi degli italiani e, tra una sezione e l’altra, viene inserito un intermezzo: quattro operai a bordo di un aereo diretto a Stoccolma anticipano la sezione successiva con un comportamento “tipico” tra compassati viaggiatori svedesi ma, negli ultimi fotogrammi del film, una volta arrivati in Svezia porteranno allegria in un silenzioso bar nei dintorni della capitale.
Il film è ambientato in alcuni luoghi caratteristici dell’Italia: Roma, Amalfi, Ravello, Matera, Napoli, Venezia, Torino, Firenze, più la Sicilia ed alcune zone dell’Italia rurale. Per realizzare questo film Loy ha impiegato un incredibile cast comprendente molti dei nostri migliori attori, come Sordi, Chiari, De Filippo, Manfredi, Lisi.
Anna Magnani nell’episodio “La Traversata” (per sezione La famiglia) interpreta una mamma che, insieme al marito, la suocera e tre figli, cerca disperatamente di attraversare la strada in una capitale congestionata dal traffico per raggiungere il bar di fronte, finché, una volta arrivata a destinazione, scopre che il gelato che vorrebbe finalmente offrire ai suoi figli (la Coppa del Nonno) è finito e si può trovare nel “nuovo” bar situato dalla parte della strada da cui proveniva.

GENERE: Comico, Commedia
ANNO: 1965
REGIA: Nanni Loy

ATTORI: Alberto Sordi, Lando Buzzanca, Nino Castelnuovo, Walter Chiari, Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi, Sylva Koscina, Virna Lisi, Anna Magnani, Nino Manfredi, Lea Massari, Jean Sorel, Catherine Spaak

SCENEGGIATURA: Nanni Loy, Ruggero Maccari, Ettore Scola
FOTOGRAFIA: Ennio Guarnieri
MONTAGGIO: Ruggero Mastroianni
MUSICHE: Carlo Rustichelli
PRODUZIONE: GIANNI HECHT LUCARI PER DOCUMENTO FILM (ROMA), ORSAY FILM (PARIGI)
DISTRIBUZIONE: CEIAD
PAESE: Italia
DURATA: 132 Min
FORMATO: TECHNISCOPE TECHNICOLOR

DISPONIBILE IN DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

segreto-di-santa-vittoria-quinn-magnaniUn cast d’eccezione per un film che unisce la superba interpretazione di Anna Magnani (Rosa) ad un Anthony Quinn (Italo Bombolini) toccante e incisivo.
Dopo la caduta del fascismo, nel piccolo paese di Santa Vittoria, dove si produce dell’ottimo vino, i tedeschi iniziano piano piano a saccheggiare la penisola, tentando di prendere il tesoro ad alta gradazione del borgo, ma la compagine unita dei cittadini saprà, a colpi di ironia e geniali intuizioni, liberarsi degli invasori e mantenere saldo il proprio inestimabile patrimonio.
L’atmosfera è semplice e rurale. I due protagonisti, nel ruolo di sindaco ubriacone e consorte, sono affiancati da Renato Rascel, Giancarlo Giannini e Virna Lisi in una pellicola dal sapore vero e antico, esplorando nel microcosmo della piccola comunità una realtà ben più vasta della storia e dei costumi nazionali.

PREMI: Golden Globe, 1970: (Miglior Film Commedia o Musicale)

TITOLO ORIGINALE: The Secret of Santa Vittoria
GENERE:
Commedia , Guerra
ANNO: 1969
REGIA: Stanley Kramer

ATTORI: Anthony Quinn, Anna Magnani, Virna Lisi, Hardy Krüger, Sergio Franchi, Gigi Ballista, Eduardo Ciannelli, Giancarlo Giannini, Renato Rascel, Leopoldo Trieste, Patrizia Valturri

SCENEGGIATURA: William Rose, Ben Maddow
FOTOGRAFIA: Giuseppe Rotunno
MONTAGGIO: William A. Lyon
MUSICHE: Ernest Gold
PRODUZIONE: STANLEY KRAMER PRODUCTIONS
DISTRIBUZIONE: DEAR UA
PAESE: USA
DURATA: 139 Min
FORMATO: PANAVISION COLORE DE LUXE

DISPONIBILE IN DVD

Roma - Anna Magnani Federico FelliniIl film è un ritratto brioso e visionario di Roma secondo Federico Fellini, attraverso i ricordi di un giovane provinciale che arriva alla stazione Termini poco prima della seconda guerra mondiale.
Roma per Fellini come realtà composita, inesauribile e contraddittoria, fatta di immaginazione e incubi, qui rappresentata mediante una serie di quadri e personaggi eterogenei, dal defilé di abiti ecclesiastici alla ricostruzione delle case chiuse, dagli scontri con la polizia all’ingorgo notturno sul Grande Raccordo Anulare.
La Roma di Fellini è il perfetto antidoto contro la solitudine dell’uomo moderno, e il rifiuto di ogni utopia ideologica, e insieme il rifugio degli increduli e lo stagno d’ogni Narciso.
Lo stile passa dal lirismo alla satira, dalla nostalgia alla truculenza senza soluzione di continuità. Tra le diverse parti non vi è alcun legame, si va da un soggetto all’altro senza transizione. Un’attenta visione della città vista da Fellini che ci fa viaggiare in luoghi impensabili come il piccolo teatro dove si svolge uno spettacolo di cabaret.
A rendere il film un definitivo capolavoro è lo straordinario cameo finale di Anna Magnani, fortemente voluto da Fellini, che in una sequenza notturna interpreta sé stessa mostrando per l’ultima volta sul grande schermo tutta la sua umanità, la sua solitudine, la sua ironia e tutta la sua rinomata diffidenza.

PREMI: 2 Nastri d’argento, 1973 (Migliore scenografia; Migliori Costumi) –  Festival di Cannes, 1972 (Gran Premio della Tecnica al Film a Federico Fellini) – Le Syndicat Français de la Critique de Cinéma, 1972 (Miglior Film Straniero)

GENERE: Commedia
ANNO: 1972
REGIA: Federico Fellini

ATTORI: Peter Gonzales, Fiona Florence, Marne Maitland, Dante Cleri, Mimmo Poli, Alvaro Vitali, Feodor Chaliapin Sr., Federico Fellini, Franco Magno, Alessandro Quasimodo, Anna Maria Pescatori, Pia De Dodes, Galliano Sbarra, Norma Giacchero, Anna Magnani, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Gore Vidal, John Francis Lane, Mardou Khiess, Renato Giovannoli, Elisa Mainardi, Gudrun Mardou, Paola Natale, Stefano Mayore, Alfredo Adami, Marcelle Ginett Bron, Angela De Leo, Mario Del Vago, Libero Frissi, Giovanni Serboli, Britta Bernes, Paule Riut

SCENEGGIATURA: Federico Fellini, Bernardino Zapponi
FOTOGRAFIA: Giuseppe Rotunno, Beppe Maccari, Roberto Aristarco, Michele Picciaredda
MONTAGGIO: Ruggero Mastroianni
MUSICHE: Nino Rota
PRODUZIONE: ULTRA FILM (ROMA) LES PRODUCTIONS ARTISTS ASSOCIEES (PARIGI)
DISTRIBUZIONE: INC – DELTAVIDEO, VIDEO CLUB LUCE, GRUPPO EDITORIALE BRAMANTE
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 119 Min
FORMATO: PANORAMICA TECHNICOLOR

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

carrozza oro jean renoir anna magnaniNel secolo XVIII, una compagnia di comici italiani si trasferisce in una lontana colonia spagnola, dove riesce a conquistare il favore del pubblico. La notizia dei successi riportati dai commedianti, giunta all’orecchio del Vicerè, l’induce ad invitare a palazzo tutta la compagnia.
Mentre qui per tutti si rinnova il successo, il Vicerè si sente particolarmente attratto dalla prima attrice, Camilla (Anna Magnani), la quale si mostra sensibile alle proteste del nobile e ricco signore e ne diviene l’amica. I privilegi, di cui ella gode in tale qualità, eccitano l’invidia e le ire dei nobili: il Vicerè ne è tanto impressionato che sta per cedere alle imposizioni dei suoi consiglieri.
Quando Camilla gli lancia in viso il suo disprezzo, il Vicerè si riprende e tenta inutilmente di riconquistarla. L’attrice presta nuovamente ascolto alle proteste amorose di un cavaliere e di un torero, che per lei si battono a duello. Ma Camilla ha compreso che la sua vera ed esclusiva vocazione è il teatro: essa, che aveva ricevuto dal Vicerè l’ambitissimo dono di una carrozza d’oro, la regala a sua volta al Vescovo, perchè se ne serva per portare il SS. Sacramento ai moribondi. Questo gesto d’umiltà e di fede frutta a Camilla la benedizione del Vescovo, che suggella i suoi buoni propositi.

PREMI: Nastro d’Argento, 1953 (Migliori Costumi)

TITOLO ORIGINALE: Le Carrosse D’or
GENERE:
Commedia
ANNO: 1952
REGIA: Jean Renoir

ATTORI: Anna Magnani, Odoardo Spadaro, Nada Fiorelli, Dante , Duncan Lamont, George Higgins, Ralph Truman, Gisella Mathews, Rino , Giulio Tedeschi, William Tubbs, Lina Marengo, Alfredo Medini, John Pasetti, Riccardo Rioli, Alfredo Kolner, Fedo Keeling, Paul Campbell, Renato Chiantoni, Jean Debucourt, Elena Altieri, Cecil Mathews

SCENEGGIATURA: Jean Renoir, Giulio Macchi, Jack Kirkland, Renzo Avanzo, Ginette Doynell
FOTOGRAFIA: Claude Renoir, Hill Ronald
MONTAGGIO: David Hawkins, Mario Serandrei
PRODUZIONE: PANARIA FILM, HOCHE PRODUCTION – DELPHINUS (ROMA)
DISTRIBUZIONE: DCN – FONIT CETRA VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 101 Min

DISPONIBILE IN DVD

onorevole-angelina-pietralata-annamagnaniBrillante satira di costume affidata a una splendida Anna Magnani nei panni di Angelina, popolana romana che combatte quotidianamente, con astuzia ed energia, i soprusi delle classi benestanti.
Quando un’inondazione colpisce Pietralata, sobborgo alla periferia di Roma, la donna guida gli sfollati ad occupare il palazzo del loro padrone di casa, il commendatore Garrone (Franco Zeffirelli), guadagnandosi popolarità.
Angelina è spinta a scendere in politica al servizio dei più poveri, ma viene ingannata dallo stesso Garrone e finisce in manette. Uscita di prigione, e nonostante il popolo continui ad acclamarla, la donna torna a occuparsi solo della propria famiglia.

PREMI: Nastro d’Argento, 1947 (ad Anna Magnani come Migliore Attrice)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1947
REGIA: Luigi Zampa

ATTORI: Ernesto Almirante, Anita Angius, Aristide Baghetti, Ciccio Barbi, Ciro Berardi, Ughetto Bertucci, Nando Bruno, Diego Calcagno, Gino Cavalieri, Maria Donati, Aldo De Franchi, Agnese Dubbini, Olga Vittoria Gentilli, Maria Grazia Francia, Gianni Glori, Anna Magnani, Egle Monti, Felice Minotti, Armando Migliari, Ave Ninchi, Vittorio Mottini, Olga Solbelli, Marco Tulli, Adalberto Tenaglia, Attilio Torelli, Franco Zeffirelli, Aldo Vasco

SCENEGGIATURA: Luigi Zampa, Piero Tellini, Suso Cecchi d’Amico
FOTOGRAFIA: Mario Craveri
MONTAGGIO: Eraldo Da Roma
MUSICHE: Enzo Masetti
PRODUZIONE: LUX FILM – ORA FILM
DISTRIBUZIONE: LUX – DOMOVIDEO, MONDADORI VIDEO, VIDEOGRAM, 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

vulcano geraldine brooks anna magnani rossano brazziVulcano. Dopo diciotto anni di assenza, la prostituta Maddalena Natoli (Anna Magnani) ritorna all’isola, rimpatriata dalla questura di Napoli. Tutti la evitano per la sua reputazione, a esclusione della sorella Maria (Geraldine Brooks), che aveva lasciato bambina e che ora è una graziosa ragazza.
Nell’isola giunge Donato (Rossano Brazzi), un sommozzatore deciso a recuperare il tesoro nascosto nella chiglia di una nave che egli stesso aveva fatto affondare durante la guerra. Donato fa la corte a Maria e la giovane mostra di gradire le sue attenzioni, malgrado i consigli di Maddalena che invece diffida di lui. Visti gli sforzi inutili per allontanare la sorella da Donato, Maddalena decide di offrirsi a lui, diventandone l’amante…
Pioneristico esempio di coproduzione italo-americana, Vulcano, rivela tutto il suo “fascino di opera meticcia”.

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1950
REGIA: William Dieterle

ATTORI: Anna Magnani, Rossano Brazzi, Geraldine Brooks, Eduardo Ciannelli, Enzo Staiola, Rosina Fiorini Galli, Marcello Gatti, Rinaldo Ambrogi, Lucia Belfadel, Ignazio Consiglio, Cesare Giuffré, Francesco Cupano

SOGGETTO: Renzo Avanzo, Mario Chiari
SCENEGGIATURA:
Victor Stoloff, Piero Tellini, Mario Chiari
FOTOGRAFIA: Arturo Gallea
MONTAGGIO: Giancarlo Cappelli
MUSICHE: Enzo Masetti
DIALOGHI ITALIANI: VITALIANO BRANCATI
PRODUZIONE: FRANCESCO ALLIATA PER ARTISTI ASSOCIATI PANARIA
DISTRIBUZIONE: ARTISTI ASSOCIATI – PANARIA FILM
PAESE: Italia
DURATA: 97 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

suor letizia mario cameriniSuor Letizia (Anna Magnani), una suora che ha passato vent’anni nelle missioni africane ed è appena tornata in Italia, viene mandata in un’isola del golfo di Napoli, dove un convento si trova in precarie condizioni. Ella dovrà regolare nel miglior modo tutte le pendenze, chiudere il convento e ricondurre le poche suore alla Casa Madre. Mentre si dedica al compito affidatole, Suor Letizia conosce per caso un povero bambino abbandonato, la cui triste sorte le ispira una profonda comprensione: Salvatore (Piero Boccia) è orfano di padre, sua madre Assunta è sul punto di abbandonarlo per seguire in America Peppino, un operaio, che ha promesso di sposarla a condizione ch’ella rinunci al figliolo.
Mossa da un sentimento di accorata pietà, Suor Letizia accoglie in convento Salvatore insieme ad altri bambini: viene riaperta la scuola, tutto si rinnova e rinasce. Il monastero risorge a nuova vita.
A poco a poco Suor Letizia sente destarsi nel cuore un sentimento sconosciuto, un sentimento materno, che la spinge ad affezionarsi in modo particolare a Salvatore. Ma ben presto la Superiora la richiama ed ella comprende che dovrà necessariamente separarsi dal suo protetto, che appartiene alla sua vera madre. Suor Letizia si reca a Napoli e convince Peppino a rendere regolare la sua relazione con Assunta e ad adottare Salvatore. Il distacco dal suo protetto è per la suora doloroso; ma l’avvenire del bimbo è assicurato.

PREMI: Nastro d’Argento, 1957 (Migliore Attrice Protagonista ad Anna Magnani)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1956
REGIA: Mario Camerini

ATTORI: Emma Baron, Marisa Belli, Piero Boccia, Bruna Carletti, Cristina Cataldi, Aristide Catani, Bruna Cealti, Antonio Cifariello, Bianca Doria, Paolo Ferrara, Eugenio Galadini, Salvo Libassi, Margo Mannelli, Anna Magnani, Ugo Mari, Leonilde Montesi, Giuseppe Picchi, Aldo Pini, Roberto Rai, Nanda Primavera, Luisa Rossi, Eleonora Rossi Drago, Sara Simoni, Lina Tartara Minora, Miriam Pisani, Attilio Torelli, Giancarlo Zarfati, Nicola Maldacea Jr.

SCENEGGIATURA: Mario Camerini, Siro Angeli, Vito Blasi, Ugo Guerra, Mario Guerra, Ennio De Concini, Piero De Bernardi, Amleto Micozzi, Virgilio Tosi, Leo Benvenuti, Aldo Paladini
FOTOGRAFIA: Gianni Di Venanzo
MONTAGGIO: Giuliana Attenni
MUSICHE: Angelo Francesco Lavagnino
PRODUZIONE: SANDRO PALLAVICINI PER RIZZOLI FILM, PALLAVICINI
DISTRIBUZIONE: COLUMBIA CEIAD
PAESE: Italia
DURATA: 98 Min
FORMATO: SCHERMO PANORAMICO

GUARDA IL FILM IN STREAMING

amore federico fellini anna magnani rosselliniConsiderato un omaggio all’arte di Anna Magnani, “L’Amore” rappresenta una piccola summa della poetica rosselliniana declinata in due episodi esemplari in bilico tra realismo, follia e sentimento.
Nel primo, liberamente tratto da “La Voce Umana” di Jean Cocteau, Rossellini dirige l’attrice in uno dei monologhi più famosi e struggenti della storia del cinema.
L’episodio è privo di una vera e propria trama: l’unica attrice presente in scena è Anna Magnani, chiusa nella sua stanza impegnata in continue telefonate con l’ex amante che l’ha lasciata per un’altra donna. Tra attese snervanti e crisi di pianto, pregando che il telefono squilli o che il campanello suoni recando notizie dell’amato sfuggente, il fascino della pellicola si fonda su un’atmosfera chiusa, pesante e claustrofobica e si regge in gran parte sulle doti espressive della Magnani, quasi sempre in primo piano.
Nel secondo, “Il Miracolo”, un inedito Federico Fellini presta l’idea del soggetto e anche il corpo, a un vagabondo che seduce la pastorella ingenua del paese, convinta di aver incontrato San Giuseppe. Approfittando del vino bevuto dalla donna, il vagabondo ne approfitta per metterla incinta durante il sonno di lei. Al risveglio Nannina non trova più nessuno accanto a sé, fatto che accresce in lei la sensazione del “miracolo”. Si avvede della gravidanza solo dopo essere svenuta in mezzo alle compaesane, davanti alle quali si giustifica affermando esser stata graziata dal Signore. Ovviamente non viene creduta e da quel momento diventa ancor più lo zimbello del paese, tra prese in giro crudeli e lanci di ortaggi ai suoi danni, come quando viene portata ironicamente in processione. Stanca ed amareggiata dai maltrattamenti, decide di lasciare il borgo per rifugiarsi nelle grotte circostanti. Dopo essere rimasta in isolamento per un tempo imprecisato, si accorge che il momento del parto è vicino: riparte quindi alla volta del paese in cerca di aiuto, percorrendo scaloni di pietra assolati con la sola compagnia di una capretta. Giunta alla chiesa non vi trova nessuno, ma riesce comunque ad entrarvi per dare alla luce la sua creatura.
Ultimo atto del legame artistico e sentimentale tra Rossellini e la Magnani, queste immagini contengono tutta la potenza e il fascino del cinema di Roberto Rossellini.

PREMI: Nastro d’Argento, 1949 (ad Anna Magnani come Migliore Attrice Protagonista) – New York Film Critics Circle Awards , 1950.

GENERE: Sentimentale – B&N
ANNO: 1948
REGIA: Roberto Rossellini

ATTORI: Federico Fellini, Anna Magnani

SCENEGGIATURA: Roberto Rossellini, Tullio Pinelli
FOTOGRAFIA: Aldo Tonti
MONTAGGIO: Eraldo Da Roma
MUSICHE: Renzo Rossellini
PRODUZIONE: TEVERE FILM
DISTRIBUZIONE: CEIAD – MONDADORI VIDEO, VIDEOGRAM, EDEN VIDEO, CDE HOME VIDEO, M&R (IL GRANDE CINEMA)
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 76 Min

GUARDA IL FILM IN STREAMING

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

la rosa tatuata burt lancaster anna magnani oscarSerafina Delle Rose (Anna Magnani), una siciliana emigrata in America, vive in Florida insieme a suo marito Rosario, un camionista, e la loro figlia Rosa (Marisa Pavan). Quando suo marito muore in un incidente d’auto, la vita sembra avere perduto ogni senso, anche quando scopre che Rosario aveva da alcuni anni una relazione con un’altra donna. Per la figlia Rosa l’esistenza diviene sempre più insopportabile, finchè non conosce un marinaio, Jack, e se ne innamora.
Serafina dovrà imparare di nuovo a vivere e l’incontro con Alvaro (Burt Lancaster), un rude camionista la cambierà profondamente.
Anna Magnani per la sua incredibile interpretazione si aggiudicherà il primo Premio Oscar al femminile tutto italiano.

PREMI: 3 Oscar (Anna Magnani come Migliore Attrice; 1 per Miglior Fotografia; 4 per Miglior Scenografia) – 2 Golden Globe (Anna Magnani come Miglior Attrice; Marisa Pavan come Miglior Attrice Non Protagonista) – 1 Premio Bafta (Anna Magnani come Migliore Attrice Internazionale) – 2 National Board of Review Award (Anna Magnani come Migliore Attrice Protagonista; Migliori dieci film) – New York Film Critics Circle Award (Miglior Attrice Protagonista a Anna Magnani)

TITOLO ORIGINALE: The Rose Tattoo
GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1955
REGIA: Daniel Mann

ATTORI: Anna Magnani, Burt Lancaster, Marisa Pavan, Ben Cooper, Virginia Grey, Jo Van Fleet, Sandro Giglio, Mimi Aguglia, Florence Sundstrom, Larry Chance, Tennessee Williams

SCENEGGIATURA: Tennessee Williams, Hal Kanter
FOTOGRAFIA: James Wong Howe
MONTAGGIO: Warren Low
MUSICHE: Alex North
PRODUZIONE: Paramount Pictures,
DISTRIBUZIONE: Paramount Pictures,
PAESE: USA
DURATA: 109 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

selvaggio è il vento anthony quinn anna magnani anthony franciosaLa moglie Rossana è morta da tempo e Gino (Anthony Quinn), ricco allevatore italiano, vive nel Nevada con la famiglia di cui fa parte anche il giovane Pietro (Anthony Franciosa), che ha cresciuto come un figlio. Deciso a risposarsi, porta all’altare Gioia (Anna Magnani), sua cognata. Ma il ricordo di Rossana lo tormenta, Gioia non accetta di essere l’ombra della sorella, e si dà a Pietro.

Con questo remake, Cukor ha trasformato il modesto Furia, girato nel 1946 dal nostro Alessandrini, in un melodramma ampio e romantico, cui ben si addice la carica interpretazione di Anna Magnani, la forza di Anthony Quinn e lo splendido bianco e nero di Charles Lang Jr.
Anna Magnani per la sua interpretazione vinse l’Orso d’Argento come Migliore Attrice per il Festival di Berlino.

PREMI: David di Donatello, 1958 (Anna Magnani come Migliore Attrice Protagonista) – Orso d’Oro, Festival di Berlino, 1958 (Anna Magnani come Miglior Interpretazione Femminile)

TITOLO ORIGINALE: Wild is the wind
GENERE: Drammatico
ANNO: 1957
REGIA: George Cukor

ATTORI: Iphigenie Castiglioni, James Flavin, Anthony Franciosa, Dolores Hart, Anna Magnani, Ruta Lee, Frances Morris, Anthony Quinn, Dick Ryan, Joseph Vitale, Lily Valenty, Joseph Calleia

SCENEGGIATURA: Arnold Schulman
FOTOGRAFIA: Charles Lang, Loyal Griggs
MUSICHE: Dimitri Tiomkin
PRODUZIONE: PARAMOUNT HAL B. WALLIS E JOSEPH HAZEN
DISTRIBUZIONE: PARAMOUNT
PAESE: USA
DURATA: 114 Min
FORMATO: VISTAVISION

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

pelle di serpente marlon brando anna magnaniVal Xavier (Marlon Brando), detto “Pelle di Serpente” per la giacca di pelle da cui non si separa mai, è un affascinante vagabondo armato di chitarra e dal passato travagliato che, giunto a Two Rivers, Mississippi, trova lavoro come commesso in un negozio. Col suo modo di fare deciso e allo stesso tempo misterioso, attirerà presto l’attenzione di Carol Cutrere (Joanne Woodward), la sbandata del paese, e di Lady Torrance (Anna Magnani), l’esotica moglie del proprietario del negozio, avviando così un esplosivo triangolo amoroso che ben presto innescherà una spirale di violenza in grado di scuotere la pacifica cittadina del Sud degli Stati Uniti fin nel profondo dell’anima.

I premi Oscar Marlon Brando, Anna Magnani, Joanne Woodward, e Maureen Stapleton compongono un cast di stelle capace di sublimi interpretazioni e in grado di “mozzarci il fiato” (The New York Times) in questo dramma “dalle tinte fosche” (Los Angeles Times) tratto dalla piéce teatrale di Tennessee Williams, La Caduta di Orfeo.

TITOLO ORIGINALE: The Fugitive Kind
GENERE:
Drammatico
ANNO: 1959
REGIA: Sidney Lumet

ATTORI: Marlon Brando, Joanne Woodward, Anna Magnani, Maureen Stapleton, Victor Jory, R.G. Armstrong, Virgilia Chew, Spivy, Ben Yaffee, Joe Brown Jr., John Baragrey, Lucille Benson, Frank Borgman, Sally Gracie, Janice Mars, Debbie Lynch, Emory Richardson

SCENEGGIATURA: Meade Roberts, Tennessee Williams
FOTOGRAFIA: Boris Kaufman
MONTAGGIO: Carl Lerner
MUSICHE: Kenyon Hopkins
PRODUZIONE: MARTIN JUROW E RICHARD A. SHEPHERD PER UNITED ARTIST, PENNEBAKER PRODUCTIONS
DISTRIBUZIONE: UNITED ARTIST (DEAR PER L’ITALIA) – MGM HOME ENTERTAINMENT (GLI SCUDI)
PAESE: USA
DURATA: 115 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

1943 un incontro - Enrico Maria Salerno Anna MagnaniLa Roma occupata dai tedeschi si trasforma nel teatro della breve storia d’amore tra Stelvio Parmeggiani (Enrico Maria Salerno), ex ufficiale dell’esercito italiano in fuga dopo l’8 settembre, e Jolanda Morigi (Anna Magnani), infermiera non più giovanissima.
Stelvio si rifugia in un albergo diurno dove conosce casualmente l’infermiera Jolanda. Costei si offre di ospitarlo a casa propria, e in breve tra i due sboccia l’amore. La coppia, per sopravvivere, si darà ai traffici della borsa nera, attraversando le campagne del Lazio in bicicletta in cerca di viveri. Una notte, si aggregheranno ad altri sfollati in un cascinale, ma nessun posto pare davvero sicuro.
“1943: Un incontro” fa parte di un ciclo di tre film per la Televisione dal nome “Tre Donne”, scritti e diretti da Alfredo Giannetti, insieme a “L’automobile” e “La Sciantosa“.

GENERE: Drammatico
ANNO:
1971
REGIA: Alfredo Giannetti

ATTORI: Enrico Maria Salerno, Anna Magnani, Pier Paolo Capponi, Raffaele Giangrande, Fiammetta Baralla, Mario Siletti, Nietta Zocchi, Alberto Plebani, Lionello Salari, Manfred Freyberg, Ivan Angeli, Enrico Salvatore, Eugenio Galadini, Pippo Mosca, Zi ‘ngilino Sartoris, Ettore Iacarino, Giuseppina Carlini, Evy Boccone

SCENEGGIATURA: Alfredo Giannetti
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni
MONTAGGIO: Renato Cinquini
MUSICHE: Ennio Morricone
PRODUZIONE: RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA, EXCELSIOR 151/2, GARDEN CINEMATOGRAFICA
DISTRIBUZIONE: VIDEORAI – FONIT CETRA VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 114 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

Alfredo Giannetti - Anna Magnani - L'AutomobileAnna Mastronardi (Anna Magnani) è una matura ex-prostituta diventata, nel corso degli anni, una specie di istituzione per la vita notturna romana, tanto che si fa chiamare contessa. D’altro canto, però, la donna si sente sola e senza scopi. Decide quindi di comprarsi un’automobile per trovare un nuovo interesse, per soddisfare il suo bisogno di sentirsi una donna realizzata e per mettersi in bella evidenza di fronte a tutta la gente in Via Veneto. A tale scopo, l’amico Gigetto (Vittorio Caprioli) la aiuta impartendole lezioni di guida.
Anna è entusiasta della sua auto, una Fiat 850 Spider, che tratta letteralmente come una figlia, ma con le gioie cominciano ben presto anche i problemi, come la paura ossessiva di un furto o di un guasto, oppure il confronto con lo stressante traffico della città e con le pratiche assicurative, per lei quasi incomprensibili.
Per festeggiare l’acquisto della vetturetta, comunque, Anna si reca da sola in gita ad Ostia. Al ritorno dà un passaggio a due uomini, uno dei quali pretende di guidare: Anna, sia pur a malincuore, acconsente, e subito se ne pente, in quanto il giovane provoca un grave incidente e la vettura resta al centro della strada ribaltata su di un lato.
Accorre la polizia stradale che arresta i due uomini e cerca di tranquillizzare Anna, sconvolta per l’incidente e i danni riportati dalla sua auto che, fra l’altro, ha completamente bloccato il traffico. Gli altri automobilisti in coda, ansionsi di vedere la partita o di sentirla alla radio, si spazientistcono e spingono la vettura di Anna al bordo della strada, lasciandola con le ruote in aria. Il traffico riprende a scorrere normalmente, ed Anna, sola e sconsolata, seduta sulla carcassa della sua vettura dice: ma qui siamo diventati tutti matti!
“L’automobile” fa parte di un ciclo di tre film per la Televisione dal nome “Tre Donne”, scritti e diretti da Alfredo Giannetti, insieme a “1943: Un incontro” e “La Sciantosa“.

GENERE: Drammatico
ANNO: 1971
REGIA: Alfredo Giannetti

ATTORI: Vittorio Caprioli, Anna Magnani, Christian Hay

SCENEGGIATURA: Alfredo Giannetti
FOTOGRAFIA: Pasqualino De Santis
MONTAGGIO: Renato Cinquini
MUSICHE: Ennio Morricone
PRODUZIONE: RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA, EXCELSIOR 151/2, GARDEN CINEMATOGRAFICA
DISTRIBUZIONE: VIDEORAI – FONIT CETRA VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

Ennio Morricone - Anna Magnani - Correva l'anno di grazia 1870Nella Roma ancora soggetta al governo pontificio, ma alla vigilia di diventare capitale d’Italia, numerosi prigionieri politici, colpevoli d’auspicare la fine del potere temporale, languono nelle carceri: alcuni, dopo qualche tempo, cedono e rivolgono al Papa domanda di grazia; altri, più fermi nelle loro idee, la rifiutano decisamente.
Tra costoro c’è un popolano, Augusto Parenti (Marcello Mastroianni), che, pur essendo gravemente ammalato, si ostina a resistere. Di idee liberali come lui, sua moglie Teresa (Anna Magnani), una donna energica e coraggiosa, cerca come può di tirare avanti, per sé e per il figlioletto Mario, finché, spinta dal bisogno, accetta il consiglio di un sacerdote amico, Don Aldo, e manda il bambino in seminario. Approssimandosi il giorno della liberazione di Roma, un patriota, amico di Augusto, penetra clandestinamente in città con un carico d’armi, e si rivolge a Teresa perché chiami a raccolta i compagni. La maggior parte di costoro si tira indietro. Finalmente, quasi senza colpo ferire, ma anche tra lo scarso entusiasmo della popolazione, i Piemontesi entrano in Roma. Penetrata nelle carceri, alla testa di un gruppo di fiere popolane, Teresa libera il marito, il quale, stremato dalla malattia, le muore tra le braccia: prima di vederlo spirare, però, Teresa gli descriverà in tono trionfale la liberazione di Roma, così com’egli l’aveva sempre sognata.

GENERE: Drammatico
ANNO: 1971
REGIA: Alfredo Giannetti

ATTORI: Anna Magnani, Osvaldo Ruggeri, Marcello Mastroianni, Gastone Bartolucci, Silla Bettini, Luciano Bonanni, Mario Carotenuto, Duilio Cruciani, Franco Balducci

SCENEGGIATURA: Alfredo Giannetti
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni
MONTAGGIO: Renato Cinquini
MUSICHE: Ennio Morricone
PRODUZIONE: RAI TV – EXCELSIOR 151/2 – GARDEN CINEMATOGRAFICA
DISTRIBUZIONE: MEDUSA DISTRIBUZIONE – FONIT CETRA VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 110 Min
FORMATO: TECHNICOLOR

DISPONIBILE IN DVD

Massimo Ranieri - La SciantosaDurante la seconda guerra mondiale, Flora Bertuccelli (Anna Magnani) è una matura cantante del café-chantant. Quando le viene proposto di esibirsi davanti ai soldati impegnati al fronte, Flora la considera una valida opportunità per dare una svolta alla sua carriera e vi si getta con entusiasmo.
Al suo arrivo, viene accolta da Tonino Apicella (Massimo Ranieri), un giovane soldato che da civile era un musicista e che è stato scelto, insieme ad altri, per accompagnarla nelle sue esibizioni. Quando sale sul palcoscenico, però, Flora si trova davanti a soldati mutilati, feriti e stanchi e, commossa, rifiuta di intonare la marcia militare e inizia a cantare “‘O surdato ‘nnammurato”. Lo spettacolo viene interrotto da un bombardamento nemico e Flora e Tonino corrono a mettersi in salvo. La mattina successiva, la coppia sale sull’automobile del comandante, ma sopraggiunge un nuovo bombardamento e Flora d’istinto fa scudo con il suo corpo a quello di Tonino.
“La Sciantosa” fa parte di un ciclo di tre film per la Televisione dal nome “Tre Donne”, scritti e diretti da Alfredo Giannetti, insieme a “1943: Un incontro” e  “L’automobile“.

GENERE: Drammatico
ANNO: 1971
REGIA: Alfredo Giannetti

ATTORI: Anna Magnani, Massimo Ranieri, Rosita Pisano, Nico Pepe, Mario Molli, Renato Romano, Giuseppe Mangione, Carlo Dori, Francesco D’Amato, Benito Artesi, Nino Drago, Vittorio Fanfoni, Ennio Perez, Gianfranco Barra

SCENEGGIATURA: Alfredo Giannetti
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni
MONTAGGIO: Renato Cinquini
MUSICHE: Ennio Morricone
PRODUZIONE: GIOVANNI BERTOLUCCI PER EXPLORER FILM 151/2, SILVIA D’AMICO BENDICO’ PER GARDEN CINEMATOGRAFICA, RAI TV
PAESE: Italia
DURATA: 92 Min
FORMATO: EASTMANCOLOR, TECHNICOLOR

DISPONIBILE IN DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

risate-di-gioia-totòGioia (Anna Magnani), soprannominata “Tortorella” è una generica di Cinecittà, che per vivere fa delle piccole parti, ma si dà delle arie da diva. L’ultimo giorno dell’anno riceve un invito a cena da una comitiva di conoscenti che, essendo in tredici, vogliono evitare il numero infausto. Quando l’arrivo di altri ospiti rende inutile la sua presenza, Tortorella viene piantata in asso. Per non restare sola, s’accompagna ad Umberto (Totò), detto “Infortunio”, un ex attore di infimo ordine, che le fa la corte.
Questi però ha promesso la sua collaborazione a Lello (Ben Gazzara), un borseggiatore, che vuole approfittare della confusione della notte di San Silvestro per tentare qualche colpo. Accade così che la donna, che non sa nulla di tutto questo, si trovi immischiata nei maneggi di Umberto e Lello. Quest’ultimo per evitare che Tortorella scopra la verità, finge di essere innamorato di lei, e la donna finisce col ricambiare sinceramente l’affetto. Ma la sua presenza manderà regolarmente all’aria i disegni del ladro e del suo rassegnato compare.
All’alba, i tre vengono cacciati in malo modo da una casa nella quale s’erano introdotti. Umberto vorrebbe aprire gli occhi a Tortorella, ma la donna è troppo innamorata per poter ammettere che Lello si prenda gioco di lei. Quando lo vede entrare in chiesa, lo crede in preda al rimorso: lo sorprende invece nell’atto di rubare una preziosa collana dal collo della statua della Vergine. Scoperto il furto, Tortorella s’addossa la colpa e finisce in prigione. Uscirà il giorno di Ferragosto: Umberto, il suo vecchio amico e corteggiatore, sarà lì ad attenderla.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1960
REGIA: Mario Monicelli

ATTORI: Anna Magnani, Totò, Ben Gazzara, Fred Clark, Edy Vessel, Mac Ronay, Toni Ucci, Carlo Pisacane, Fanfulla, Rik Von Nutter, Marcella Rovena, Kurt Polter, Gianni Bonagura, Anna Campori, Peppino De Martino, Dori Dorika, Gina Rovere, John Francis Lane, Leopoldo Valentini, Donatella Turri, Mara Ombra, Alberto De Amicis

SCENEGGIATURA: Suso Cecchi d’Amico, Age, Furio Scarpelli, Mario Monicelli
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni, Aiace Parolin
MONTAGGIO: Adriana Novelli
MUSICHE: Lelio Luttazzi
PRODUZIONE: SILVIO CLEMENTELLI PER TITANUS
DISTRIBUZIONE: TITANUS – MONDADORI VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 106 Min.

DISPONIBILE IN DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

Nella città l'inferno - Anna Magnani - Giulietta Masina - Alberto SordiLina (Giulietta Masina), domestica presso una famiglia abbiente, dopo essere stata accusata di complicità in un furto, finisce in prigione. Qui conosce Egle (Anna Magnani), volto noto delle delle carceri romane. La donna forte di un’amara esperienza della vita e del carcere stesso, spinge Lina verso una maggiore indipendenza e la stimola ad “affilare gli artigli”.
Pienamente assolta, Lina farà tesoro degli insegnamenti di Egle ma anche l’amica ancora in carcere andrà incontro a una radicale trasformazione.
Preziosi i cameo di Alberto Sordi e Renato Salvatori.

PREMI: David di Donatello, 1959 (ad Anna Magnani come Migliore Attrice Protagonista) – Nastro d’Argento, 1960 (Miglior Attrice Non Protagonista a Cristina Gajoni) – Grolla d’Oro, 1960 (ad Anna Magnani come Miglior Attrice Protagonista) – Premio Sant Jordi, 1961 (Migliore Attrice Straniera ad Anna Magnani)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1958
REGIA: Renato Castellani

ATTORI: Anna Magnani, Giulietta Masina, Cristina Gajoni, Anita Durante, Milly , Marcella Rovena, Miranda Campa, Angela Portaluri, Renato Salvatori, Alberto Sordi, Umberto Spadaro, Saro Urzì, Maria Virginia Benati, Manzilla Ercolani, Luigina Giustini, Marcella Valeri, Alba Majolini, Marisa Natale, Gina Rovere, Ada Passeri, Winni Riva, Paola Piscini, Mara Oscuro, Mariù Gleck, Mirella Gregori, Maria Marchi, Nando Checchi, Renata Frati, Lia Grani, Sergio Fantoni, Miriam Bru, Elda Bardelli, Pia Velsi, Rossana Trinca

SCENEGGIATURA: Suso Cecchi d’Amico, Renato Castellani
FOTOGRAFIA: Leonida Barboni
MONTAGGIO: Jolanda Benvenuti
MUSICHE: Roman Vlad
PRODUZIONE: GIUSEPPE AMATO PER LA RIAMA FILM (ROMA), FRANCINEX (PARIGI)
DISTRIBUZIONE: CINERIZ – DOMOVIDEO, DE AGOSTINI
PAESE: Francia, Italia
DURATA: 92 Min.
FORMATO: SUPERCINEMASCOPE

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

mamma_roma_locMamma Roma, secondo film di Pier Paolo Pasolini, è ambientato nel sottoproletariato romano. Dopo il matrimonio, Carmine (Franco Citti), protettore di Mamma Roma (Anna Magnani), decide di lasciare libera la prostituta di rifarsi una nuova vita. Mamma Roma non vede l’ora di chiudere con il passato, si riprende il figlio Ettore (Ettore Garofolo), che viveva fuori città e si mette a vendere frutta e verdura al mercato rionale. Ma il vecchio protettore non la lascia in pace e vorrebbe che tornasse sulla strada. Le cose precipitano quando il figlio scopre il passato della madre e decide di lasciare il lavoro per mettersi a rubare. Il tentativo di Mamma Roma di ricostruirsi una vita rispettabile sembra ineluttabilmente destinato a fallire.

PREMI: Mostra di Venezia, 1962:  Premio come Migliore Attrice ad Anna Magnani – Premio della F.I.C.C. (Federazione Italiana dei Circoli del Cinema)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1962
REGIA: Pier Paolo Pasolini
ATTORI: Anna Magnani, Ettore Garofolo, Franco Citti, Silvana Corsini, Luisa Loiano, Paolo Volponi, Luciano Gonini, Vittorio La Paglia, Piero Morgia, Franco Ceccarelli, Marcello Sorrentino, Sandro Meschino, Franco Tovo, Pasquale Ferrarese, Enzo Fioravanti, Emanuele Di Bari, Umberto Conti, Mario Cipriani, Santino Citti, Maria Pia Bernardini, Maria Pia Benati, Nino Bonci, Renato Capogna, Elena Cameron, Fulvio Orgitano, Mario Ferraguti, Renato Montalbano, Lamberto Maggiorani, Paolo Provenzale, Loreto Ranalli, Sergio Profili, Leandro Santarelli, Renato Troiani, Nino Venzi, Roberto Venzi, Gigione Urbinati, Antonio Spoletini, Luisa Orioli

SCENEGGIATURA: Pier Paolo Pasolini, Sergio Citti
FOTOGRAFIA: Tonino Delli Colli
MONTAGGIO: Nino Baragli
MUSICHE: Carlo Rustichelli, Luigi Cherubini
PRODUZIONE: ALFREDO BINI PER ARCO FILM
DISTRIBUZIONE: CINERIZ – DOMOVIDEO, NUOVA ERI, MONDADORI VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 105 Min.

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

BELLISSIMAMaddalena Cecconi (Anna Magnani), moglie d’un capomastro, ha un’unica figlia, Maria (Tina Apicella), una bimba di otto anni, che adora. Maria non è bella ma agli occhi della madre è bellissima e Maddalena vorrebbe per lei uno splendido avvenire. Quando la Stella Film bandisce a Cinecittà un concorso tra le bimbe di Roma per l’interpretazione di un nuovo film, Maddalena decide di far partecipare al concorso la sua Maria e sacrifica tempo e denaro per prepararla degnamente.
A Cinecittà, mentre cerca affannosamente Maria che si è smarrita nel labirinto delle costruzioni e degli uffici, s’imbatte in un tale Annovazzi (Walter Chiari), un aiutante del regista, che in cambio del suo aiuto, riesce a cavarle le ultime cinquantamila lire. Finalmente arriva il momento del provino, ma quando nella sala viene proiettata l’immagine della piccola Maria, il regista e gli aiutanti, nel vederla così imbarazzata e goffa, scoppiano in una risata. Maddalena che vede tutto dalla cabina dell’operatore, arde di sdegno e, dopo aver fatto una violenta scenata, si porta via la bambina. Invano il regista, che ha scoperto nella bimba doti espressive non comuni, le propone un vantaggioso contratto. Le illusioni sono ormai cadute e Maddalena fa cacciare l’intruso. Terrà la sua bambina per sé e per suo marito.

PREMI:
Nastro d’Argento, 1952 (come Migliore Attrice Protagonista ad Anna Magnani)

GENERE: Drammatico – B&N
ANNO: 1951
REGIA: Luchino Visconti

ATTORI: Anna Magnani, Walter Chiari, Tina Apicella, Gastone Renzelli, Tecla Scarano, Lola Braccini, Arturo Bragaglia, Nora Ricci, Gisella Monaldi, Linda Sini, Liliana Mancini, Teresa Battaggi, Alessandro Blasetti, Mario Chiari, Vittorio Musy Glori, Geo Taparelli, Luigi Filippo D’Amico, Corrado Mantoni

SCENEGGIATURA: Suso Cecchi d’Amico,Francesco Rosi, Luchino Visconti, Cesare Zavattini
FOTOGRAFIA: Piero Portalupi, Paul Ronald,Oberdan Troiani, Idelmo Simonelli
MONTAGGIO: Mario Serandrei
MUSICHE: Franco Mannino
PRODUZIONE: SOCIETA’ FILM BELLISSIMA
DISTRIBUZIONE: CEI INCOM (1952)
PAESE: Italia
DURATA: 130 Min.

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani Amazon

ACQUISTA IL DVD

GUARDA IL FILM IN STREAMING

 

teresavenerdiUn giovane medico (Vittorio De Sica), un po’ scioperato, pieno di debiti, invischiato con una canzonettista (Anna Magnani), fidanzato con una sciocca presuntuosa, è nominato ispettore sanitario in un orfanotrofio femminile. Teresa Venerdì (Adriana Benetti), una giovane orfana ingegnosa, se ne innamora riuscendo a insinuarsi nella via del dottore e a metterci un po’ di ordine.

Commedia sentimentale del filone “fanciulle in fiore” scontata nell’intreccio ma sorprendente per l’ambientazione, la caratterizzazione dei personaggi e la briosa regia di Vittorio De Sica.
Anna Magnani nel ruolo di Loletta Prima, la soubrette impegnata in un pidocchioso spettacolo di varietà, trova la prima occasione per esibire sul grande schermo la propria identità di attrice.

GENERE: Commedia – B&N
ANNO: 1941
REGIA: Vittorio De Sica

ATTORI: Vittorio De Sica, Adriana Benetti, Irasema Dilián, Guglielmo Barnabò, Olga Vittoria Gentilli, Anna Magnani, Elvira Betrone, Giuditta Rissone, Virgilio Riento, Annibale Betrone, Nico Pepe, Clara Auteri Pepe, Zaira La Fratta, Alessandra Adari, Lina Marengo, Armando Migliari, Arturo Bragaglia, Giacomo Almirante, Luigi A. Garrone, Federico Collino, Dina Romano, Carlo Simoneschi, Luciana Campion, Isa Di Marzio, Liliana Farkas, Walter Grant, Ilena Jurick, Franca Leardini, Anna Maestri, Ines Martelli, Amina Pirani Maggi, Giorgio Ravalico

SOGGETTO: Romanzo di Rudolf Torok
SCENEGGIATURA: Vittorio De Sica, Gherardo Gherardi, Margherita Maglione, Franco Riganti
FOTOGRAFIA: Vincenzo Seratrice
MONTAGGIO: Mario Bonotti
MUSICHE: Renzo Rossellini
PRODUZIONE: ACI EUROPA FILM
DISTRIBUZIONE: ACI EUROPA – M & R, SKEMA, RICORDI VIDEO, VIDEOGRAM, MONDADORI VIDEO, EDEN VIDEO, TWENTIETH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT, CDE HOME VIDEO
PAESE: Italia
DURATA: 92 Min

TROVA IL DVD SU

Ricordando Anna Magnani AmazonAnna Magnani IBS

ACQUISTA IL DVD